Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Cinema

Bellocchio si confessa a “Il Venerdì”. Stasera Moretti a Bobbio

Sarà Nanni Moretti con “Mia madre” ad aprire al Chiostro di San Colombano in piazza Santa Fara nel cuore della città medievale, l’edizione 2015 del Bobbio Film Festival.

Piacenza – Cinema, memoria personale, il rapporto con Bobbio e soprattutto con la Trebbia, il festival del cinema di Venezia: Marco Bellocchio si confessa senza riserve a Il Venerdì di Repubblica. La giornalista Paola Zanuttini dedica un ampio articolo al regista piacentino, in procinto di partecipare al Festival del Cinema di Venezia con “Sangue del mio sangue”, pellicola che ha le sue radici proprio in Valtrebbia.

STASERA A BOBBIO – Sarà Nanni Moretti con “Mia madre” ad aprire stasera primo agosto alle 21,30 al Chiostro di San Colombano in piazza Santa Fara nel cuore della città medievale, l’edizione 2015 del Bobbio Film Festival. Una rassegna cinematografica, quella diretta da Marco Bellocchio che tende a recuperare il meglio del cinema italiano, in una manifestazione che celebra anche i 50 anni del suo primo film, “I pugni in tasca”, con una bella mostra fotografica (1-15 agosto, orari 17-24, ingresso libero) e con la proiezione del film-cult d’esordio di Marco Bellocchio nella serata di chiusura il 15 agosto con alcuni tra i protagonisti del film.

Per il resto, apertura con Moretti, cui faranno seguito domenica 2 agosto, “Hungry Hearts” di Saverio Costanzo, ospite insieme ad Alba Rohrwacher; “Vergine giurata” lunedì 3 agosto di Laura Bispuri presente con la protagonista, ancora la Rohrwacher; “N’capace”, di Eleonora Danco il 4 agosto, anch’essa presente come tutti i registi; “I nostri ragazzi” di Ivano De Matteo, ospite insieme a Barbora Bobulova, mercoledì 5 agosto; “La vita oscena”, giovedì 6 agosto di Renato De Maria, anch’egli presente insieme al direttore della fotografia, Daniele Ciprì, il quale la sera successiva, presenterà “La buca”.

Sabato 8 agosto verrà proiettato “Latin Lover” di Cristina Comencini (ospite l’attore protagonista Federico Scianna) mentre domenica 10 agosto verrà presentato in anterprima nazionale il corto “La tela” di Sergio Rubini, realizzato lo scorso anno nell’ambito dei corsi di regia cinematografica di Fare Cinema; lunedì 10 sarà la volta di “Fin qui tutto bene” di Roan Johnson; martedì 11 agosto verrà proiettato “Cloro” di Lamberto San Felice, mercoledì 12 “La terra dei santi” di Fernando Muraca, mentre giovedì 13 in occasione del centenario della nascita di Orson Welles, nell’ambito di una serata dedicata alla critica cinematografica, sarà proiettato “Il terzo uomo”.

Chiusura – dicevamo – con “I pugni in tasca” la sera di Ferragosto, mentre il 14 il festival osserverà un turno di riposo, durante il quale verrà stabilito chi si aggiudicherà “Il gobbo d’oro 2015” e gli altri premi. Ad ogni incontro farà seguito il dibattito dei protagonisti condotto da Enrioco Magrelli, critico cinematografico e conduttore del programma radiofonico “Hollywood Party”, cui parteciperà anche Marco Bellocchio.

I biglietti e gli abbonamenti possono essere acquistati on line entrando nel sito www.comune.bobbio.pc.it, oppure a Bobbio fino al 14 agosto presso l’ufficio Iat in Piazza San Francesco tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle ore 16 alle ore 18. Dal 1° al 15 agosto presso l’ingresso del Chiostro di San Colombano in Piazza Santa Fara è possibile acquistare i biglietti dalle 19 alle 21.30. Per ulteriori informazioni sull’acquisto di biglietti e degli abbonamenti è possibile consultare il sito, iat.bobbio@sintranet.it. Il costo del biglietto è di 8 euro. 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.