Quantcast

Carta di credito di uno sconosciuto sul conto on line, occhio al raggiro

Potrebbe trattarsi di una carta sottratta a terzi e poi inserita sul conto da qualche truffatore per utilizzarla illecitamente a nome di altri. La segnalazione di un nostro lettore.

Più informazioni su

“È stata inserita una nuova carta di credito sul suo conto on line”: questa la mail che un nostro giovane lettore di Piacenza si è visto recapitare sabato 8 agosto, poco prima della mezzanotte.

Una comunicazione che l’ha allarmato, temendo di essere finito nel mirino di qualche truffatore: non per il mittente (Paypal, a cui è effettivamente iscritto), ma per il contenuto, dato che recentemente non aveva eseguito nessun tipo operazione.

“Ho controllato ed effettivamente c’era una nuova carta nelle mie disponibilità, ma non avevo idea di chi potesse averla aggiunta né dell’identità del proprietario  – racconta -; così ho subito cambiato la password di accesso e il giorno dopo ho contattato il servizio clienti”. Paypal ha risposto che avrebbe eseguito accertamenti sulla provenienza della misteriosa carta (appurando che era avvenuto un accesso non autorizzato al conto) e ha subito provveduto a rimuoverla.

“Di fatto non ho subito danni, ma mi è andata bene” spiega il nostro lettore: potrebbe infatti trattarsi di una carta sottratta a terzi e poi inserita sul conto corrente on line da qualche truffatore, allo scopo di utilizzarla illecitamente a suo nome. Un meccanismo possibile se i malintenzionati s’impossessano della password: come sempre è importante la prevenzione, proteggendo adeguatamente pc, tablet e smartphone da virus e phishing.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.