Quantcast

Comune Fiorenzuola, Lega: Pronta nostra alternativa”. Forza Italia attacca il Pd

Il segretario Pisani annuncia che “nell’area liberale c’è un gruppo che sta lavorando a un progetto, a proposte e iniziative per il bene della città, dopo anni di gestione fallimentare Pd. Siamo aperti a chiunque voglia collaborare con spirito costruttivo"

Più informazioni su

“Prima l’uscita di Rifondazione, poi l’autocandidatura ‘ribelle’ di Savinelli, quindi la frattura interna al PD che si allarga sempre più: la coalizione “Fiorenzuola insieme” è finita. E il Pd è in frantumi. Dopo quasi 20 anni si aprono finalmente scenari diversi. Siamo pronti a offrirci come alternativa”. Lo dicono il segretario provinciale della Lega Nord Pietro Pisani e il segretario del Carroccio locale Andrea Pezzani nel pieno del caos esploso in maggioranza a Fiorenzuola.

Pisani annuncia che “nell’area liberale c’è un gruppo che sta lavorando a un progetto, a proposte e iniziative per il bene della città, dopo anni di gestione fallimentare Pd. Siamo aperti a chiunque voglia collaborare con spirito costruttivo, e ai partiti diciamo: no a fughe in avanti, se ci sarà una alleanza questa si dovrà costruire sui contenuti prima ancora che sulle persone. Proprio quei contenuti che, a detta anche di molti componenti del Pd locale e delle forze che costituivano la maggioranza di governo uscita dalle elezioni, sono venuti a mancare in questi anni alla giunta Compiani”.

Per Pezzani “in casa Pd è ormai un tutti contro tutti; una guerra politica intestina innescata dai deludenti risultati di questa amministrazione, non più nascondibili dietro i soliti slogan. C’è forte disaffezione della città nei confronti di questa giunta, dimostrata anche dal fatto che la recente festa del Pd locale è andata pressoché deserta. Da un lato assistiamo a una presa d’atto da parte di una porzione dello stesso Partito democratico del fallimento amministrativo nella guida della città, da qui il tentativo disperato di qualcuno di smarcarsi; dall’altro si nota anche uno scollamento generazionale: impossibile non notare che i più critici nei confronti di questa amministrazione sono i più giovani”.

Però non si può pure non rimarcare come chi sia stato parte partecipe e attiva della decadenza della città, oggi si ripresenti con nuove ambizioni di governo. Starà ai cittadini giudicare. Noi riteniamo che Fiorenzuola meriti un’amministrazione che sia in grado di dare quelle risposte che in questi anni sono venute a mancare. Nello sviluppo come nel commercio, nella sanità come nei lavori pubblici, nella sicurezza come nell’ambiente e nell’immigrazione. Una amministrazione molto più attenta e pragmatica sul vissuto quotidiano delle persone e ai servizi di tutti i giorni. Cosa che questa amministrazione, a detta dei suoi stessi esponenti, non è stata in grado di fare”.

Forza Italia: “Lavoriamo per ridare speranza ad una città divenuto dormitorio”
“Fiorenzuola sta pagando l’immobilismo delle Amministrazioni di centro-sinistra degli ultimi vent’anni”. Esordiscono così i vertici provinciali e locali di Forza Italia “lasciando al PD i giochetti di partito PD”.

“Non sono poche infatti – dicono Paola Pizzelli e Luigi Minari – le attività produttive che hanno purtroppo guardato ad altri territori dove le Amministrazioni sono state più competitive ed attente. I fatti parlano da soli e raccontano una drammatica storia per l’economia fiorenzuolana e per le attività imprenditoriali e commerciali che eroicamente hanno saputo resistere.”

L’incapacità delle ultime amministrazioni ha portato alla chiusura di numerose attività, al blocco delle iniziative sull’area della Barabasca – con il fallimento della società a capitale pubblico SOPRIP costretta ad acquistare l’area area che non è mai stata messa sul mercato anche a causa di vincoli imposto dal Comune. E nell’ormai abituale disinteresse dell’amministrazione targata centrosinistra, ancora oggi, la giunta chiude alle proposte avanzate da imprenditori locali intenzionati ad investire a Fiorenzuola.

“L’unica possibilità per tentare concretamente di attirare a Fiorenzuola nuove attività produttive e commerciali –sostiene il Responsabile Provinciale di Forza Italia Jonathan Papamarenghi- e cambiare il trend delle miopi politiche di questi anni che ha portato Fiorenzuola ad essere paese dormitorio, chiudendo il negativo capitolo che ancora oggi sta disgustando con i soliti giochetti di partito ed aprendo, invece, a nuove politiche liberali, attente all’iniziativa privata ed in grado di ridare vita alla città agonizzante. Purtroppo la sudditanza della Giunta fiorenzuolana ai voleri di Regione ed AUSL dietro la regia PD, ha portato alla vergognosa chiusura dell’Ospedale senza che esistesse, allora come oggi, un vero progetto sulla sanità a Fiorenzuola e in  Val d’Arda.”

“La nostra linea in merito – continuano Pizzelli e Minari – è chiara: serve una struttura ospedaliera che abbia reparti di eccellenza, a partire dal pronto soccorso, il tutto finalizzato a ridare valore alla sanità in Val d’Arda. E di certo non più rosea è la situazione sicurezza: da parte dell’Amministrazione non un solo progetto serio in campo.”

“Non ci sono dubbi – conclude Papamarenghi – sul fatto che Fiorenzuola in questi anni abbia perso a causa di una politica distratta il ruolo di riferimento che aveva per tutta la Val d’Arda, e di certo non saranno i soliti nomi a risollevare le sorti della città, nonostante ora, in un calcolatissimo periodo vacanziero, provano ad intavolare la sceneggiata delle responsabilità, di chi si smarca –ormai fuori da ogni tempo massimo per avere la coscienza politica candida- e di chi alza la posta per portare a casa la poltrona più interessante per se, ma nulla per la rinascita di Fiorenzuola.

Forza Italia, con tutte le persone di buona volontà ed i partiti in sintonia d’intenti, sta lavorando per una squadra che ridia speranza alla città a partire da progetti concreti e lungimiranti e non certo a partire dai soliti teatrini di chi ha amministrato, ed affossato, per troppo tempo Fiorenzuola.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.