Quantcast

Comuni, Battaglia (Caorso): “In un 4 anni tagliato un milione”

Lo dice il sindaco di Caorso (Piacenza) Roberta Battaglia, dopo l’allarme della Corte dei Conti sui tagli agli enti locali. Battaglia lancia il suo di allarme

Più informazioni su

TAGLI COMUNI, SINDACO CAORSO: IN 4 ANNI -1MLN DI EURO, E CON CATASTO NUOVA BATOSTA

CAORSO (PC), 2 AGO – “La Corte dei Conti fotografa l’agonia dei Comuni: in 4 anni a Caorso il governo ha sottratto risorse per circa un milione di euro. E quest’anno il taglio operato da Renzi è stato di 200mila euro. Siamo stanchi di un governo che usa i sindaci come fossero suoi parafulmini”.

Lo dice il sindaco di Caorso (Piacenza) Roberta Battaglia, dopo l’allarme della Corte dei Conti sui tagli agli enti locali. Battaglia lancia il suo di allarme: “La logica del governo è meschina: non parliamo infatti solo di tagli sui trasferimenti dallo stato centrale, ma anche di prelievi forzosi sui tributi locali che i Comuni riscuotono. Siamo preoccupati – dice – questa razzia di stato penalizza gli enti virtuosi e mette a rischio i servizi in un momento in cui le richieste di aiuti aumentano, causa crisi. Parliamo di persone sole, famiglie, disabili, inserimenti al lavoro legati alla fragilità e alla povertà.

La politica dei tagli, che con Renzi è degenerata, fa macelleria sociale. Questo stato è il nostro principale nemico”. E all’orizzonte si nasconde un’ulteriore insidia: la riforma del catasto, ennesima stangata a danno di cittadini e imprenditori. Con la revisione, infatti, le rendite saranno aumentate anche di sei volte. E la ‘batosta’ interesserà non solo le case, ma anche le aziende. Altro che politica di riduzione fiscale. La politica di Renzi è solo un barbaro scaricabarile.

Verrà il premier a dire ai nostri cittadini che dovremo tagliare i servizi per mancanza di risorse, che il suo governo ci ha indebitamente sottratto? Invito tutti i colleghi sindaci – al di là delle appartenenze politiche – a fare squadra e ad alzare la testa. Mai come oggi, tra tagli e accanimenti fiscali, c’è il rischio che la situazione diventi ingestibile per gli enti locali”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.