Quantcast

Expo, la Lega: “A Piacenza 500 turisti in 100 giorni, il Pd faccia ammenda”

È netto il parere della segreteria provinciale della Lega Nord alla luce delle dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi da organizzatori della kermesse e da operatori locali

Più informazioni su

“A tre mesi dall’inaugurazione di Expo 2015 i benefici dei quali il Piacentino avrebbe dovuto risentire grazie alla visibilità data dall’evento mondiale non si sono manifestati. E se consideriamo la somma investita dalle autorità piacentine, possiamo non a torto parlare di fallimento e di spreco di risorse pubbliche”.

È netto il parere della segreteria provinciale della Lega Nord alla luce delle dichiarazioni rilasciate nei giorni scorsi da organizzatori della kermesse e da operatori locali.

“I soli cinquecento visitatori nel nostro territorio in cento giorni,  così come gli incrementi minimi di biglietti staccati al Farnese e alla Ricci Oddi nella prima metà dell’anno, – rileva il Carroccio – non possono essere certo giudicati come una spinta per il settore turistico piacentino. L’errore commesso dalle istituzioni è evidente: impegnare 800 mila euro attraverso l’Associazione temporanea di scopo  non ha dato i frutti sperati. Comune e provincia di Piacenza, a trazione Pd, hanno perso non solo soldi, ma anche una straordinaria occasione per promuovere le peculiarità della città e delle valli”.  

“È sfumata così l’opportunità di creare indotto e dare una boccata d’ossigeno a chi opera nel ramo della ricettività e del commercio in un periodo di grave sofferenza. Visto il trend dell’affluenza turistica nel Piacentino in questi mesi – continua la segreteria leghista-, riuscire ad invertire la rotta entro il 31 ottobre, data di chiusura di Expo, appare impossibile. A novembre attenderemo dunque che il Pd, così sicuro della necessità di un impegno finanziario tanto consistente, faccia pubblica ammenda ed ammetta l’insuccesso”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.