Il Fegato Etrusco di Piacenza protagonista ad Expo foto

La giornata è stata animata dagli operatori dell’Associazione Arti e Pensieri che da diversi anni collabora  con i musei nelle attività didattiche che ogni anno coinvolgono con successo centinaia di studenti

Più informazioni su

I Musei Civici di Palazzo Farnese sono stati giovedì in Piazzetta Piacenza a presentare uno dei reperti più prestigiosi delle collezioni museali: il Fegato etrusco, proponendo un assaggio dell’innovativo allestimento recentemente proposto nei sotterranei del museo piacentino.

La giornata è stata animata dagli operatori dell’Associazione Arti e Pensieri che da diversi anni collabora  con i musei nelle attività didattiche che ogni anno coinvolgono con successo centinaia di studenti. In particolare sono stati presentati alcuni dei materiali (una grande riproduzione a colori del famoso reperto e sagome delle divinità etrusche ridisegnate da un fumettista) protagonisti dell’attività didattica IL CIELO SOPRA GLI ETRUSCHI.

Un attore professionista ha incarnato i panni di un aruspice che con una copia del fegato in mano e parlando esclusivamente in etrusco, ha invitato i visitatori ad entrare in un ‘bosco sacro’ che allude a quello recentemente ricostruito nei sotterranei del museo piacentino. Anche in Piazzetta Piacenza, quindi, è stato possibile provare l’emozione di indossare gli abiti sacri dell’aruspice e interpretare i messaggi degli dei attraverso la lettura del fegato di pecore sacrificate (finte), arrivando così a comprendere come l’ordinamento del cielo secondo gli Etruschi si riflettesse sul fegato dell’animale e quindi come, mediante la sua lettura, si potesse interpretare il volere divino.
 
Nel caleidoscopio e sugli schermi della Piazzetta  si è potuto ammirare il video con l’animazione della grande immagine grafica del Fegato e uno slideshow relativo alle attività didattiche dei Musei Civici. Nel corso della giornata gli esperti di Arti e Pensieri hanno curato anche alcuni focus con brevi approfondimenti relativi al Fegato etrusco e alle attività di divulgazione ad esso ispirate.
 
Oltre alle operatrici dell’Associazione Culturale Arti e Pensieri era presente in Piazzetta Piacenza a promuovere i Musei Civici di Palazzo Farnese la direttrice Antonella Gigli.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.