Quantcast

Il grande baseball Usa fa tappa al De Benedetti

Sarà veramente una parata di stelle lo staff chiamato a dirigere l'Italian USSSA Camp di baseball in programma a Piacenza da mercoledì a venerdì prossimi

Più informazioni su

Sarà veramente una parata di stelle lo staff chiamato a dirigere l’Italian USSSA Camp di baseball in programma a Piacenza da mercoledì a venerdì prossimi. Dieci tecnici, americani e italiani, che saranno a disposizione della quarantina di giovani atleti che, da tutto il Nord Italia, hanno risposto alla chiamata di questo eccezionale evento.

Scorrendo i nomi che compongono lo staff troviamo anche nomi di spicco con importanti trascorsi nelle Grandi Leghe statunitensi. Spicca il nome di Mickael Tucker, 12 anni in Major League con 1417 partite con le casacche di Cincinnati Reds, Kansas City Royals, Atlanta Braves, Chicago Cubs, San Francisco Giants, Philadelphia Phillies, New York Mets e Boston Red Sox. Inoltre Nazionale Usa ai Giochi Olimpici di Barcellona ’92.

E poi Lou Collier, 8 anni in MLB (315 partite) con Pittsburgh Pirates, Milwakee Brewers, Montreal Expos, Boston Red Sox e Philadelphia Phillies oltre ad altre 2 nella Lega Professionale Coreana. Dei lanciatori si occuperà Jaime Bluma, pure lui assurto alle vette dell’ MLB prima che un grave infortunio al braccio gli troncasse la carriera. Con Wichita State ha vinto nel 92 le NCAA College World Series.

A guidare la componente americana dello staff sarà DJ Wabick ( 533 partite in Minor League con NY Mets) che è anche Direttore del Programma Internazionale dell’USSSA ( Unites States Speciality Sports Association). Già due anni fa fu ospite del Piacenza per un clinic invernale con il settore giovanile. “Avere a Piacenza per tre giorni allenatori di questo calibro – afferma il Presidente del Piacenza Davide Imberti – non è stato facile ma era nostra intenzione organizzare un evento di spessore rivolto ai giovani ed i nostri sforzi direi che sono stati ampiamente ripagati. Affermare che il Grande Baseball fa tappa al De Benedetti non è affatto spropositato”.

Il programma quotidiano prevederà due sedute di allenamento e diverse partite. “Sarà occasione di esperienza anche per i nostri tecnici. Lavoreranno infatti con lo staff Alberto e Gianluca Marenghi nonchè Andrea D’Auria che già è nei quadri tecnici USSSA”. Ed anche la componente italiana che guiderà il camp sarà di tutto rispetto con diversi “Scudetti” in bella vista sul diamante.

A cominciare dai 6 di Fabio Betto, ex Parma e Bologna, che vanta anche4 Coppe Campioni, 1 Coppa Coppe e 6 Coppe Italia. 15 volte azzurro, olimpionico ad Atlanta e Sidney. e poi Alessandro Flisi, 22 volte nazionale e 2 scudetti con Parma per finire con Pierpaolo Illuminati, tricolore con Rimini. Betto e Illuminati ricoprono incarichi tecnici nell’Italian League a Bologna e Rimini.

“Potranno tutti proporre livelli d’istruzione assoluti con dimostrazioni pratiche, confrontandosi con ex-professionisti impiegando metodologie da MLB – conclude Imberti- perchè l’obiettivo sarà quello di trasferire ai più giovani le esperienze acquisite durante le loro scintillanti carriere”. Duranti i giorni dell’Italian Usssa Camp l’ingresso al De Benedetti sarà libero ed anche tutti gli sportivi potranno seguire le sedute e vedere da vicino le stelle del baseball.     

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.