Quantcast

Il teatro clown di Paolo Pisi apre il Festival Lultimaprovincia 

Parte martedì 18 agosto la 24sima edizione del festival Lultimaprovincia che saà ospitata dai comuni di Piacenza, Gragnano, Rottofreno, Rivergaro e Vigolzone

Più informazioni su

Parte martedì 18 agosto la 24sima edizione del festival Lultimaprovincia che sarà ospitata dai comuni di Piacenza, Gragnano, Rottofreno, Rivergaro e Vigolzone. Ad aprire la rassegna sarà a Carmiano (Piazza della Chiesa, ore 21) “Gnomiz”, spettacolo di teatro clown di e con Paolo Pisi affiancato da Claudio Segalini alla fisarmonica.

Il Festival in Provincia
Il festival in provincia si articolerà dal 18 agosto al 12 settembre. Nelle piazze e nei cortili saranno presentati 9 spettacoli come una vetrina di varie tipologie di linguaggi teatrali: teatro circo, teatro comico, teatro clown e teatro per ragazzi. Spettacoli all’insegna del divertimento intelligente che possa raggiungere un pubblico di tutte le età portati in scena da artisti tra i più riconosciuti a livello nazionale come “Nando & Maila” e “ Milo e Olivia”.
 
Il Festival a Piacenza
Il Festival a Piacenza è interamente dedicato al teatro d’attore. Il 23 agosto presso lo Spazio Manicomics sarà presentata una produzione della compagnia organizzatrice Manicomics. Il 2 settembre nel cortile di Palazzo Farnese sarà il turno di “Milite Ignoto – quindicidiciotto” spettacolo commemorativo del centenario dell’inizio della Prima Guerra Mondiale. Lo spettacolo presentato da Mario Perrotta, tra i più ammirati narratori nel panorama nazionale, sarà il momento clou del festival. Il 5 settembre saranno di scena i “Blu Scint”, tra le più apprezzate giovani compagnie italiane che ricercano nuove forme di teatro comico.
 

IL CALENDARIO DEGLI SPETTACOLI

18 agosto – Carmiano – piazza della Chiesa
MANICOMICS Teatro  – Gnomiz (teatro clown)

Un bizzarro personaggio, esperto di “stranerie ominidi” è appena arrivato dal congresso di Bologna. Cosa è un congresso? ………Un posto dove si riunisco gli esperti per parlare di streghe, orchi, pelinfaccia e gnomi. Quelli veri intendiamoci! Non quelli delle fiabe
 

19 agosto – Gragnano – piazza della Pace
FIVE QUARTET TRIO – Bus Stop (circo teatro)

Una fermata dell’autobus, una giornata all’apparenza come tante altre, tre personaggi molto diversi tra loro, è l’incipit di questo spettacolo di forte impatto, divertente ed ironico. La fermata del bus si trasforma nell’arena di un circo in cui si susseguono e fondono tra loro giocoleria, acrobatica e palo cinese.

20 agosto – Rottofreno – pista polivalente
Compagnia MILO e OLIVIA – Lost & Found (circo teatro)

Una Mademoiselle parigina ed uno sventurato impiegato all’imbarco del “Gate 1” capiranno che due cose ci salvano nella vita: amare e ridere. Averne una è fortuna, ma se le abbiamo tutte e due siamo invincibili. Discipline presenti nello spettacolo: Giocoleria, Verticalismo,  Acrobatica, Cerchio Aereo, Corda Aerea, Palo cinese, Clownerie, Gioco d’attore.

23 agosto – Piacenza – Spazio MANICOMICS Teatro Via Scalabrini 19
MANICOMICS Teatro – Ibsen era mio marito (teatro prosa)

Bambola: adagiata sul letto, circondata di pizzi e amaretti, pensi proprio che la vita sia tutta lì. Eppure no. C’è sempre qualcuno da attendere, c’è ancora qualcosa da desiderare. La Nora di Ibsen apre la porta non solo dalla propria casa di bambola, ma anche quella delle donne moderne che siamo … noi che ci muoviamo sul filo teso delle nostre giornate a dir poco frenetiche “con perfetta nonchalance”…ma potevi restartene a casa tua Nora, bella?? – AL TERMINE: incontro con la protagonista e i suoi amaretti…

25 agosto – Vigolzone – piazza del castello
Compagnia NANDO & MAILA – Vanjiuska Moi (circo teatro)

Vanjuska Moj é uno spettacolo in cui al grande eclettismo musicale si aggiungono acrobazie aeree con trapezio e tessuti e una giocoleria di estrema originalità. Gags, improvvisazione, comicità spontanea e costruita, danno al lavoro un taglio estremamente fresco ed efficace.

26 agosto – Gragnano – piazza della Pace
MANICOMICS Teatro – Un chilo di libri per un panino (teatro ragazzi)

Oggi è una giornata speciale: l’innaugurazione della nuova biblioteca della scuola. Per l’occasione è invitato un importante personaggio, l’attore Pippo Bellavoce, per narrare e raccontare storie, ma il grande personaggio mai arriverà e quindi entra in scena il preside per dare una lezione di teatro al bidello.

27 agosto – S.Nicolò – pista polivalente
Compagnia GRAN MASTRO – John Jack e il Capo (circo teatro)

“John Jack e il Capo” è uno spettacolo di giocoleria, clown, comicità e grandi giochi di stupore. Un Don Chisciotte e Sancho Panza dell’epoca moderna; uno combatte contro i mulini a vento e l’altro pur di andare avanti con lo spettacolo lo asseconda.

1 settembre – Vigolzone – piazza del castello
Teatroallosso  – Cubo (teatro ragazzi)

CUBO è uno spettacolo sognante di clownerie mimica poetica.
In scena un enorme scatolone svela al suo interno piccole e continue sorprese e scenari inaspettati.
L’elegante attrazione della colonna sonora originale e la magia della scenografia piena di piccole sorprese lo rendono uno spettacolo delicato e divertente, adatto ad un pubblico molto eterogeneo, per una fascia d’età compresa tra i 3 e i 99 anni.

2 settembre – Piacenza – cortile Palazzo Farnese SPETTACOLO EVENTO del FESTIVAL ingresso 8€
Mario Perrotta – Milite Ignoto Quindicidiciotto (teatro narrazione)

Spettacolo EVENTO del festival, “Milite Ignoto” racconta il primo, vero momento di unità nazionale. È, infatti, nelle trincee di sangue e fango che gli “italiani” si sono conosciuti e ritrovati vicini per la prima volta: veneti e sardi, piemontesi e siciliani, pugliesi e lombardi accomunati dalla paura e dallo spaesamento per quell’evento più grande di loro. Spettacolo inserito tra gli eventi del programma ufficiale per le commemorazioni del Centenario della Prima Guerra Mondiale.

5 settembre – Piacenza – cortile Palazzo Farnese
BLUSLCINT – Grasse risate (lacrime magre) (teatro comico)

Lo spettacolo sbeffeggia i luoghi comuni del mondo del teatro e i suoi stereotipi, sviscerando con cattiveria il mestiere dell’attore in quattro quadri, più Prologo ed Epilogo. Un susseguirsi di scene divertenti, a tratti esilaranti, dove i due attori/registi/autori si scambiano vicendevolmente il ruolo di buono/cattivo, pratico/idealista, affermato/fallito con grande versatilità e capacità mimetica.

12 settembre – Rivergaro – Piazza Paolo
LUCA TRESOLDI – Circo Tresoldi (circo teatro)

CircoTresoldi è uno spettacolo insolito, di poche parole ma tanta azione e (tante) musiche di origini diverse e lontane tra loro. Lo spettacolo è mosso da ritmi incalzanti, gesti convulsi e oggetti volanti fuori controllo. Giocoleria, verticali ed equilibrio su corda molle sono gli elementi tecnici.

VALENTINO ROSSI – Arzi show (teatro clown)
Arzi non è un umano qualunque ma è ciò che qualunque umano vorrebbe essere…almeno per un giorno.
Ha un cane invisibile, un buffo struzzo dai mille colori, un elfo verde al quale piace molto sgranocchiare le dita dei bambini ed una valigia piena di strani oggetti. Irrompe spesso nelle strade, nelle piazze, in ogni luogo affollato.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.