Il vescovo Monari: “Accoglienza e misericordia nei confronti dei migranti” foto

Sono le parole di monsignor Luciano Monari, ex vescovo della Diocesi di Piacenza - Bobbio, ora a Brescia, che ha partecipato alla prima iniziativa della tre giorni del Convegno pastorale diocesano in apertura del nuovo anno pastorale. 

Più informazioni su

Di fronte al dramma dei migranti, è “fondamentale avere un atteggiamento di accoglienza e misericordia”. Sono le parole di monsignor Luciano Monari, ex vescovo della Diocesi di Piacenza – Bobbio, ora a Brescia, che ha partecipato alla prima iniziativa della tre giorni del Convegno pastorale diocesano in apertura del nuovo anno pastorale.

Il Convegno è rivolto a sacerdoti, diaconi, religiosi e religiose, membri del Consiglio Pastorale Diocesano e dei Consigli pastorali, direttori e collaboratori degli Uffici e servizi pastorali diocesani, catechisti ed educatori e responsabili di associazioni e movimenti. I lavori sono aperti a tutti gli interessati.

Monari ha svolto una riflessione biblico pastorale al centro Caritas “Il Samaritano” dedicata al tema “Siate misericordiosi come il Padre”. Alle 21 Monari presiederà la celebrazione eucaristica in Cattedrale.

“Questa città rappresenta molto per me – ha affermato Monari – perchè mi ha insegnato molto, sono arrivato come un vescovo apprendista e 12 anni trascorsi a Piacenza mi hanno arricchito molto, per tutti i preti che ho conosciuto a cui continuo a volere bene, per le persone, per la storia di Piacenza. E’ una ricchezza immensa che il Signore mi ha donato, spero che rimanga e che continui a produrre qualcosa”. 

Sul tema dell’accoglienza dei migranti, Monari ha affermato: “Questa è una novità, un dramma nuovo e la capacità di affrontarla dobbiamo acquistarla. E’ fondamentale che ci sia un atteggiamento di fondo di accoglienza cioè di riconoscimento che queste persone appartengono alla famiglia umana e quindi sono nostri fratelli e sorelle, e abbiamo una responsabilità nei loro confronti, il senso della misericordia va anche in quella direzione. Poi le soluzioni saranno da realizzare concretamente e lì i limiti ci sono, ma è un paio di maniche se derivano dal fatto che non riusciamo a realizzare qualcosa, mentre un altro paio di maniche è se non abbiamo misericordia, pensando che queste cose non ci interessano”.

Sulle aperture di papa Francesco, con il perdono da concedere alle donne pentite dopo un aborto, Monari ha spiegato: “Il discorso del papa è quello di dare a tutti i preti nell’anno del Giubileo la facoltà di assolvere il peccato di aborto, che è una facilitazione grande e un rendere il cammino di conversione più semplice, perchè seguire le procedure classiche sarebbe stato assai pesante, quindi rientra nello sforzo che sta compiendo papa Francesco nel rendere la misericordia di Dio nella chiesa il più evidente possibile e senza confini. Un cammino bello di libertà e di desiderio che non rimuove il darmma dell’aborto nell’esperienza delle persone e della società”.

Gli incontri del Convegno Pastorale Diocesano 2015 saranno trasmessi in diretta web dalle ore 18 di giovedì 3 settembre. Per seguire la trasmissione occorre andare sulla pagina facebook della diocesi.

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.