Quantcast

Iniziata la vendemmia alla Cantina Vicobarone IL DIARIO

E' iniziata alla Cantina di Vicobarone la vendemmia 2015. Per informare su ciò che sta accadendo in cantina in questo periodo, i responsabili si sono inventati il "Diario di Vendemmia" per aggiornare passo passo i fatti principali che riguardano la vendemmia

Più informazioni su

E’ iniziata alla Cantina di Vicobarone (Piacenza) la vendemmia 2015. Per informare su ciò che sta accadendo in cantina in questo periodo, i responsabili si sono inventati il “Diario di Vendemmia” per aggiornare passo passo i fatti principali che riguardano la vendemmia. Si comincia con una breve nota dell’Enologo Paolo Bernardi su quanto capitato nei primi due giorni di raccolta e vinificazione, ovvero il 20 e 21 agosto. Nei giorni successivi, la raccolta è stata interrotta per problemi climatici.

Diario di Vendemmia 2015
La nota dell’enologo
di giovedì 20 e venerdì 21 agosto 2015

Il clima:
la Cantina di Vicobarone ha iniziato la vendemmia 2015 tra giovedì 20 e venerdì 21 agosto in presenza di un clima favorevole, caldo di giorno e fresco di notte.

I riscontri dai vigneti:
i controlli nei vigneti condotti nei giorni precedenti hanno consigliato di avviare le operazioni di raccolta dei grappoli e quelle di vinificazione.

L’uva del giorno:
in cantina sono state conferite le uve di Pinot Nero per le basi spumanti sia bianche che rosate e le uve di Chardonnay anch’esse per le basi spumanti.

Il viticoltore del giorno:
tra tutti i soci che nelle due giornate hanno portato uve alla Cantina di Vicobarone si sono segnalati come “viticoltori meritevoli” per la qualità delle partite conferite i soci Paolo Passerini con vigneti nella zona di Verago e il Sig. Bergomi con vigneti nella zona di Creta, in entrambi i casi sui Colli Piacentini.

La quantità conferita:
i primi due giorni di vinificazione sono stati assai proficui per la Cantina di Vicobarone: il primo giorno sono giunti agli impianti di pigiatura 600 quintali di uva e il secondo giorno 700 quintali.

La nota tecnica:
dal punto di vista tecnico, non si sono verificati problemi di impegno particolare. Dal punto di vista sanitario l’uva era perfetta, con una concentrazione zuccherina corretta per la destinazione d’uso e una acidità leggermente bassa, parametro questo che probabilmente si riscontrerà su tutte le varietà a causa dell’estate 2015 piuttosto torrida.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.