Lultimaprovincia fa tappa a Vigolzone con “Vanijuska moi”

Prosegue la rassegna di teatro di strada "Lultimaprovincia", curata da Manicomics. Domani martedì 25 agosto alle 21, nella piazza del Castello di Vigolzone, è la volta di "Vanijuska Moi", di e con Maila Sparapani e Ferdinando D’Andria. 

Più informazioni su

Prosegue la rassegna di teatro di strada “Lultimaprovincia”, curata da Manicomics. Domani martedì 25 agosto alle 21, nella piazza del Castello di Vigolzone, è la volta di “Vanijuska Moi”, di e con Maila Sparapani e Ferdinando D’Andria. 
 
Vanjuska Moj é uno spettacolo in cui al grande eclettismo musicale si aggiungono acrobazie aeree con trapezio e tessuti e una giocoleria di estrema originalità.
Gags, improvvisazione, comicità spontanea e costruita, danno al lavoro un taglio estremamente fresco ed efficace.

Mascherpa, presentatore-impresario improbabile e vagamente “cialtrone”, presenta la sedicente artista russa Maila Zirovna: questa regge la parte finché non erompe impetuosa mettendo alla prova la pazienza del suo partner.
I due danno vita ad una ricchissima galleria di musiche, ciascuna con i suoi strumenti caratteristici, le sue melodie, le sue gags.
E’ incredibile il numero di strumenti cui si avvicendano Nando e Maila nel corso dello spettacolo: violino, tromba, fisarmonica, ciaramella, balalaika, tamburelli e percussioni di ogni tipo, oltre ad un uso prodigioso delle voci.

Ma altrettanto incredibile è che il tutto viene eseguito in contemporanea a numeri di giocoleria in cui clave, palline, tamburelli, sedie e monocicli roteano incastrandosi alla perfezione tra musiche e canzoni di ogni genere, di ogni tempo e di ogni dove.

Vanjuska Moj é uno spettacolo caldo e coinvolgente, ma anche poetico e raffinato, in cui il pubblico viene chiamato ad una partecipazione musicale diretta e divertita.

 
La compagnia

Ferdinando D’Andria e Maila Sparapani iniziano la collaborazione artistica nel 1997.
Dal 2000 seguono diversi stage: con Philip Radice sul mimo e sul personaggio clownesco, con Jean Menigault (Mening) sul clown, con Eric de Bont sul clown musicale e con Carlo Boso sulla Commedia dell’Arte.
Nel 2001 si diplomano al corso di “Nouveau Cirque” della Scuola di Teatro di Bologna “Alessandra Galante Garrone” e partecipano al festival internazionale del circo contemporaneo di Brescia e alla Biennale di Venezia come attori nello spettacolo “Ombra di luna” per la regia di Marcello Chiarenza.
Collaborano con la compagnia ravennate di Commedia dell’Arte Teatrovivo per gli spettacoli “Commedia in Commedia” nel 2002 e “Comici e Capocomici” nel 2004 entrambi per la regia di Carlo Boso.
Nel 2003 realizzano lo spettacolo di circo teatro comico musicale “Vanjuska Moj” (regia di Luca Domenicali) con il quale hanno partecipato ai più importanti Festival di Teatro urbano in Italia.
Dal 2005 rappresentano gli spettacoli anche all’estero, principalmente in Spagna e Francia.
Nel 2010 debuttano con lo spettacolo “SCONCERTO D’AMORE” per la regia di Luca Domenicali.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.