Ordinanza pipì cani, Ponzini presenta mozione per ritirarla

Il sindaco Paolo Dosi lo aveva spiegato più volte, la contestata ordinanza sul "lavaggio" obbligatorio della pipì dei cani a Piacenza è stata emessa per adempiere ad un'indicazione uscita dal consiglio comunale. Solo un altro atto del consiglio può modificarla o sopprimerla.

Più informazioni su

Il sindaco Paolo Dosi lo aveva spiegato più volte, la contestata ordinanza sul “lavaggio” obbligatorio della pipì dei cani a Piacenza è stata emessa per adempiere ad un’indicazione uscita dal consiglio comunale. Solo un altro atto del consiglio può modificarla o sopprimerla. 

A prendere l’iniziativa in questo senso la consigliera comunale del Pd Sandra Ponzini, che fin dall’inizio aveva manifestato la sua contrarietà alla bottiglietta d’acqua obbligatoria per i padroni dei quattrozampe. Con un annuncio su facebook, la Ponzini afferma di aver presentato una mozione per ritirare l’ordinanza. Ecco il suo messaggio.

E’ giusto pulire dove uno sporca, o dove il proprio cane sporca… Essendo diventata da poco proprietaria di un cane (o simile, non ho ancora capito) ho comprato un prodotto spray dal titolo molto chiaro “Urine Off” pubblicizzato come “innovativo prodotto per l’eliminazione permanente delle tracce di urina. La sua efficacia consiste proprio nel non coprire l’odore, ma di rimuoverlo. Gli enzimi contenuti, “mangiano” i cristalli di acido urico.
Rimosso alla fonte l’odore, il problema è risolto”. Pagato 15 euro ma non sono esentata da portarmi appresso il “contenitore d’acqua” previsto dall’ordinanza del Sindaco. Credo che l’ordinanza vada ritirata e per questo oggi ho presentato una mozione in tal senso. perchè obbligarmi a girare con una inutile bottiglietta d’acqua?

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.