Quantcast

Piazzetta Piacenza si apre agli chef piacentini. Prime ospiti le sorelle Cattivelli

L’idea è quella di accendere un riflettore su Piacenza e sulla sua cultura enogastronomica. Ogni appuntamento prevede un coinvolgimento di uno Chef e di un ospite di rilevanza nazionale e internazionale piacentino di origine o di adozione che ricordi qual è il sapore di Piacenza che lo riporta a casa

Più informazioni su

Inizia martedì 25 agosto il primo di numerosi appuntamenti che si susseguiranno ogni settimana di lunedì e martedì in Piazzetta Piacenza con il format tutto dedicato agli chef piacentini e ai loro ospiti d’eccezione: Chef & Friends.

L’idea è quella di accendere un riflettore su Piacenza e sulla sua cultura enogastronomica. Ogni appuntamento prevede un coinvolgimento di uno Chef e di un ospite di rilevanza nazionale e internazionale piacentino di origine o di adozione che ricordi qual è il sapore di Piacenza che lo riporta a casa. Ogni chef sceglierà il proprio testimonial con il quale instaurare una conversazione dal vivo che racconti come riscoprire e rivivere Piacenza in un piatto, semplicemente grazie al ricordo di un profumo o di un sapore tipico del nostro territorio che riporta a casa quando si è lontani.

Sull’onda emotiva dei ricordi del testimonial, lo Chef interpreterà il piatto personalizzandolo a modo proprio. Porte aperte quindi alle cucine dei Maestri che mostreranno la realizzazione della ricetta compresa di segreti.
 
Saranno le sorelle Claudia ed Emanuela Cattivelli coadiuvate da Davide Sesenna, del ristorante Antica Trattoria Da Cattivelli di Monticelli d’Ongina ad aprire a rassegna. Gli chef cucineranno una ricetta tipica piacentina, la faraona alla creta: nelle zone lungo il Po e sulle colline piacentine si trovano infatti le crete adatte ad avvolgere la faraona e a formare l’involucro più conveniente per una cottura tutta naturale che riporta ai sapori antichi.

Ospite d’eccezione il Docente di Lingua e Letteratura Turca dell’Università Ca’ Foscari di Venezia, Prof. Giampiero Bellingeri, originario della Bassa e grande amico dei ristoratori che proprio nella terra come elemento ritrova le sue radici.

Il professor Bellingeri ci trasporterà con i suoi racconti nelle terre della Bassa Padana dove ha trascorso la sua infanzia e dove torna ogni qualvolta è libero da impegni internazionali, attraverso un viaggio all’insegna del gusto, della conoscenza e delle emozioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.