Quantcast

40 anni e non sentirli, festa a Fiorenzuola per gli scout

Sono tornati a metà agosto dai campeggi estivi ed ora i ragazzi e le ragazze del Gruppo Scout di Fiorenzuola (Piacenza) sono pronti per festeggiare il 40esimo anniversario dalla fondazione. Lo faranno in una serata in programma l’11 settembre al Parco Lucca di Fiorenzuola

Più informazioni su

Sono tornati a metà agosto dai campeggi estivi ed ora i ragazzi e le ragazze del Gruppo Scout di Fiorenzuola (Piacenza) sono pronti per festeggiare il 40esimo anniversario dalla fondazione. Lo faranno in una serata in programma l’11 settembre al Parco Lucca di Fiorenzuola.

“‘40anni e non sentirli” è il titolo dell’evento organizzato dai giovani del gruppo che oggi accoglie più di un centinaio di ragazzi dagli 8 ai 21 anni, provenienti non solo da Fiorenzuola ma anche dalla vicina Alseno e Salsomaggiore Terme (PR).

«Passano gli anni, ma i ricordi restano» spiega il Capogruppo Mirco Dadomo. «Sono quarant’anni per noi che lo stiamo vivendo – prosegue – ma anche per tutti coloro che hanno vissuto la coinvolgente esperienza dello Scoutismo. Dunque ognuno è un pezzetto di questi lunghi anni». Ci saranno Lupetti e Coccinelle, Esploratori e Guide, Rover e Scolte, i Capi e chi negli anni ha fatto parte della Grande famiglia Scout.

Il programma prenderà il via alle 19 (l’ingresso sarà consentito dal viale della Stazione Ferroviaria) e prevede inizialmente una passeggiata nel Parco Lucca. In diverse postazioni si diventerà protagonisti di giochi, bans e attività scout, intervallati dai punti ristoro. Alle 21 si parteciperà ad un momento più serio, il rinnovo della Promessa Scout, seguito dal taglio delle torte. Dalle 22, infine, si ballerà, si canterà e ci si divertirà sulle “note associative” della celeberrima ‘Scout Jam Band’.

In caso di pioggia la festa si terrà presso l’auditorium della chiesa Beato Scalabrini, con lo stesso programma (via Casella, 29017 Fiorenzuola d’Arda).
Per partecipare alla serata è necessario confermare entro lunedì 7 settembre, versando la quota di € 10 presso uno dei seguenti esercizi commerciali:
– Olivetti di Cavalieri: via Luigi Scapuzzi n°8 (dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00); – Studio Musile Tanzi: via Luigi Scapuzzi n°20 (dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00); – Farmacia Pigorini: Corso Giuseppe Garibaldi n°76 (dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 18.00).

La storia del Gruppo e il bilancio delle attività degli ultimi anni
Il 1975 è un anno anno che gli Scout del Fiorenzuola 1 non dimenticheranno. E’ l’anno della rifondazione del gruppo dopo lo scioglimento avvenuto durante il periodo fascista. Da quel lontano 1975 sono trascorsi 40anni. Quarant’anni in cui il gruppo Fiorenzuola 1 è cresciuto, ampliando i propri orizzonti: non raccoglie solo Scout di Fiorenzuola, ma anche giovani provenienti da Alseno e Salsomaggiore. Generazioni di giovani si sono formati grazie al cammino Scout.

Per vedere la presenza di Scout sul nostro territorio, bisogna tornare indietro al 1922 quando si aprì uno dei primi gruppi dell’ Asci (Associazione Scout Cattolici Italiani) e tra i Lupetti si contava anche Amedeo Bosi, diventato poi sacerdote e parroco a Piacenza nella parrocchia del Preziosissimo Sangue. Il gruppo fu poi sciolto come tutti i gruppi italiani ma rinacque nel dopoguerra. Nonostante gli scout avessero cessato l’ attività, il loro spirito era comunque ancora presente, tant’è che i campeggi parrocchiali, tradizionalmente ubicati a Casali di Morfasso, si svolgevano con la guida di Don Mario Boselli, sotto le tende e con fuochi di bivacco e attività piuttosto simili a quelle degli Esploratori.

Fu il prof. Mauro Rosi nel 1975, allora ancora studente delle superiori, ad entrare in contatto con lo scautismo piacentino e, in seguito ai buoni auspici del prof. Norberto Ramella di Piacenza, Responsabile di Zona, a farsi promotore per la rinascita di un gruppo nella nostra città, con Don Boselli come primo Assistente Ecclesiastico. L’ anno successivo si aggiunse il Reparto femminile e al quarto anno di attività il Noviziato Rover/Scolte e il Branco. Nel 2009 il gruppo ha accolto anche Reparto, Branco, Clan e capi delgruppo CNGEI di Lusurasco, che ha scelto di aderire all’associazione. Il 2010 è l’anno del 35° anniversario.
 
Oggi il gruppo dispone di diversi spazi, dove settimanalmente svolge le proprie attività: i Lupetti e le Coccinelle (i bambini dagli 8 agli 11 anni) si riuniscono nel weekend nelle sedi di Fiorenzuola (Ex Liceo) e di Lusurasco. Le Guide e gli Esploratori (ragazzi dai 12 ai 16 anni) svolgono le attività nella sede di via Mazzini, inaugurata nel 2010. Il Noviziato e il Clan, ultima tappa del cammino Scout (ragazzi dai 16 ai 21 anni), si riuniscono in Canonica. In tutto sono un centinaio i ragazzi delle tre branche, che seguono un sentiero formativo basato sul gioco, sulla competenza e sulla comunità: questo sentiero permette loro di crescere e prepararsi alle relazioni vere, autentiche, per essere “buoni cittadini” impegnati per prestare servizio al prossimo.

IL BILANCIONegli ultimi due anni le Branche del Fiorenzuola 1, hanno affrontato percorsi differenti. I lupetti del branco “Fiore Rosso” e le coccinelle del cerchio “L’altra parte del cielo” hanno vissuto, nel corso delle loro attività, lo spirito del donarsi gratuitamente agli altri e del dare il giusto valore alle cose. I giochi e le attività manuali e spirituali hanno avuto come filo conduttore l’importanza e la semplicità del fare qualcosa verso il prossimo, per “lasciare il mondo migliore di come lo hanno trovato”.

I due reparti hanno potuto vivere un sentiero molto particolare: Esploratori e Guide hanno intrapreso un cammino sulla conoscenza di sé stessi con l’obiettivo di riuscire ad apprezzare la ricchezza che è racchiusa nell’incontro con il Prossimo. L’anno è proseguito e i sentieri di esploratori e guide si sono separati, iniziando così un nuovo cammino sulla propria identità di Uomini e di Donne.

Il reparto femminile, formato da 31 giovani ragazze, ha iniziato a lavorare su un’Impresa pionieristica dimostrando di essere Donne capaci di fare, in grado di destreggiarsi tra nodi, legature e pesanti pali esattamente come fanno gli uomini, realizzando altari, portali e alzabandiera, stravolgendo così ogni tipo di stereotipo. Il reparto maschile, composto da 26 ragazzi, ha iniziato a vivere esperienze che li potesse mettere in difficoltà con l’obiettivo di riuscire, insieme, a superarle attraverso una buona preparazione.

I novizi , i rover e le scolte del noviziato “La radice” e del Clan ”Endevour”, hanno partecipato alla Route Nazionale che l’estate scorsa ha radunato 30.000 scout nel Parco di San Rossore, in Provincia di Pisa. I giovani hanno lavorato sul tema del “coraggio di essere cittadini”, in particolare hanno trattato dell’immigrazione.In questo periodo hanno “aperto una finestra” sull’amore: grazie ad incontri e testimone, “si sono tuffati” nelle varie sfaccettature di questa tematica. Le riflessioni emerse potrebbero tradursi in una veglia o in uno spettacolo, per poterle trasmettere alla cittadinanza. In ultimo, in occasione dell’anniversario, gli Esploratori e le Guide di Fiorenzuola hanno organizzato una pulizia del Parco Lucca.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.