Quantcast

Alla Croce Rossa il ricavato del concerto di Giuliano Ligabue

La somma donata alla CRI Piacenza testimonia una grande adesione da parte della cittadinanza e degli Amici della Lirica di Piacenza, che come sempre dimostrano sensibilità e senso di appartenenza al territorio

Più informazioni su

Mercoledì 23 settembre 2015 alle ore 11, presso la sede di Piacenza di Croce Rossa Italiana di Viale Malta 5, il Presidente dell’Associazione Amici della Lirica di Piacenza, Sergio Buonocore, ha consegnato all’Avvocato Alessandro Guidotti, Commissario Croce Rossa, alla presenza anche di Ivana Casotti Putzu, Delegata Provinciale Area 2 CRI Piacenza, di Andrea Borghi, Amministratore delegato di La Fabbrica 54, e di Daniela Morelli, Consigliere dell’Associazione Amici della Lirica di Piacenza, il ricavato del concerto svoltosi proprio presso La Fabbrica 54 di Larzano di Rivergaro (Piacenza), lo scorso giovedì 3 settembre 2015: “Giuliano Ligabue meets John Colianni from New York”.

La somma donata alla CRI Piacenza testimonia una grande adesione da parte della cittadinanza e degli Amici della Lirica di Piacenza, che come sempre dimostrano sensibilità e senso di appartenenza al territorio.

L’avvocato Alessandro Guidotti, nel ringraziare l’Associazione filolirica, ha messo in evidenza l’attività di CRI Piacenza che in questi tristi giorni è ancor più impegnata nei soccorsi a causa della recente alluvione, e ha sottolineato che: «Il concerto era stato organizzato e si è svolto ben prima di questi tragici e recentissimi eventi catastrofici, e oggi ancor di più assistiamo a gesti di generosità, che ci consentono di portare aiuto e assistenza a coloro che sono in difficoltà».

L’evento, organizzato dall’Associazione Amici della Lirica di Piacenza in collaborazione con La Fabbrica 54 di Larzano di Rivergaro (PC), con il patrocinio della Provincia di Piacenza, è stato sostenuto da diversi sponsor a cui va un rinnovato ringraziamento: Concessionaria Autostar Piacenza, Banca di Piacenza, Carla Palormi specialità alimentari formaggi, CONSITALIA Broker S.r.l., Cooperativa San Martino S.c.r.l., Coro Marketing Outlet presso Il Container, D.M. Idrosanitaria S.r.l., Fedro Società Cooperativa Sociale O.N.L.U.S., Fontana S.n.c., La Pizza + 1 S.r.l., San Bono Salumificio Tipico Piacentino, Torre Fornello, Nereo Trabacchi S.n.c. e Zeca S.r.l..

Doveroso ricordare che Gianni e Marta Burgazzi, unitamente ad Andrea Borghi, hanno deciso di aderire con slancio al progetto benefico, mettendo a disposizione gratuitamente la prestigiosa location, uno spazio culturale che arricchisce e impreziosisce la nostra bella Provincia.

La Fabbrica 54, Teatro ricavato in un ex storico stabilimento conserviero (ex I.C.A.), vanta una tecnologia tra le più avanzate in Europa, e consente l’allestimento di spettacoli che spaziano in ogni settore ed espressione artistici.

Sergio Buonocore ha ricordato che l’Associazione Amici della Lirica di Piacenza: «Ha nel proprio DNA la volontà di agire in favore di coloro che, con senso civico, si occupano dell’assistenza ai bisognosi. Già nel 1963 la neonata “Amici della Lirica” aveva organizzato un importante concerto, al Teatro Municipale di Piacenza, in favore della popolazione colpita dal disastro del Vajont, e da lì in poi si è spesso prodigata in azioni filantropiche».

Nella foto l’avvocato Alessandro Guidotti (a sinistra) riceve l’assegno da Sergio Buonocore (a destra)
© Andrea Borghi

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.