Quantcast

Alluvione, Meteo Valnure: “Necessaria una rete di monitoraggio provinciale”

"L'evento alluvionale che purtroppo ha colpito alcune zone della nostra provincia era ampiamente previsto giorni prima da molti centri di calcolo di fama nazionale e internazionale e da molti che come noi vivono per questa scienza e fanno di questa passione la principale attività del dopo lavoro purtroppo."

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa di Meteo ValNure in merito all’importanza d’istituire una rete di monitoraggio provinciale, al fine d’intervenire più prontamente in caso di alluvione. 

Il comunicato – Sottolineamo l’importanza di una rete di monitoraggio provinciale, quello che tentiamo di realizzare da un anno e mezzo circa, senza l’aiuto di nessun ente ma soltanto con le nostre forze e quelle di qualche appassionato che capisce il valore di avere un dato aggiornato ogni 5-10 minuti e non ogni ora come fanno molti enti pubblici. Non vogliamo fare retorica e dire noi lo sapevamo già…ma l’evento alluvionale che purtroppo ha colpito alcune zone della nostra provincia era ampiamente previsto giorni prima da molti centri di calcolo di fama nazionale e internazionale e da molti che come noi vivono per questa scienza e fanno di questa passione la principale attività del dopo lavoro purtroppo.

Le polemiche non servono a nessuno quando ci sono delle vittime di mezzo, ma sensibilizzare i sindaci per far capire che installare una centralina e/o una webcam a scopo di monitoraggio ambientale e di fondamentale importanza, beh questo lo facciamo tutti i giorni ricevendo delle porte chiuse in faccia.Non siamo noi che possiamo di certo lanciare un’allerta, ma ogni tanto ascoltare anche un’associazione come la nostra è come tante altre potrebbe essere un aiuto in più. Se vi mostrassimo i dati in tempo reale che hanno registrato le nostre stazioni capireste che l’alluvione non si sarebbe evitato ma sicuramente avremmo salvato qualche vita umana magari chiudendo le strade in prossimità dei fiumi ed evacuanndo le persone che ci vivono vicino.

Qui i dati registrati durante la notte a Ferriere,per esempio, che come tante altre nostre centraline hanno avuto interruzioni a causa del calo del l’interruzione elettrica. Noterete che i Rain rete (intensità delle precipitazioni ) facevano presuppore ad un evento alluvionale che noi abbiamo monitorato durante la notte seguendo i radar delle precipitazioni e aggiornandoci minuto dopo minuto con i dati che rilevavamo.Ringraziamo chi come noi con tanti sforzi anche economici contribuisce ad aumentare la visibilità e la conoscenza di questa fantastica scienza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.