Quantcast

Calo imprese giovanili in Emilia, Foti: “Trend preoccupante, la Regione intervenga”

Il consigliere piacentino puntualizza che “la percentuale che indica la perdita di imprese giovanili in Emilia Romagna è superiore alla media nazionale del -2,1 per cento”

Più informazioni su

Sono oltre mille in meno, rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, le imprese giovanili attive in Emilia Romagna”, una percentuale “pari a -3,3 per cento calcolato sulla base dei registri delle Camere di Commercio, che segnalano come, alla fine di giugno, il numero delle attività imprenditoriali condotte da giovani fosse pari a 32.485, il 7,9 per cento del totale delle imprese regionali”.

Lo segnala il consigliere piacentino Tommaso Foti (Fdi-An) in un’interrogazione rivolta alla Giunta regionale, dove puntualizza che “la percentuale che indica la perdita di imprese giovanili in Emilia Romagna è superiore alla media nazionale del -2,1 per cento”.

Di qui, la richiesta alla Giunta di assumere iniziative per invertire un trend che non può che destare preoccupazioni, visto che “proprio l’imprenditoria giovanile dovrebbe rappresentare il punto forte dell’auspicabile e auspicata ripresa economica”.

Foti afferma anche che nella nostra regione si registra un “preoccupante calo delle società di persone, sebbene anche le attività individuali abbiano subito un netto arretramento,” e che “l’analisi dei singoli comparti, rispetto al 2014, attesta l’andamento molto negativo del mondo delle costruzioni e, a seguire, il comparto industriale e quello agricolo, mentre il settore dei servizi mostra un leggero miglioramento”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.