Quantcast

Disperso nell’alluvione, domenica di ricerche in Valnure foto

Per il settimo giorno consecutivo i vigili del fuoco, il soccorso alpino e tanti volontari hanno ricominciato all'alba a battere la zona del torrente e tutto il lungo fiume.  Le ricerche proseguono tra i cumuli di detriti, lasciati dall'alluvione, con l'ausilio degli escavatori. 

Domenica di ricerche in Valnure (Piacenza),nella speranza di ritrovare Filippo Agnelli, il 67enne originario di Bettola disperso dall’alba di lunedì quando la vettura sulla quale viaggiava insieme al figlio Luigi è stata inghiottita dalla furia del Nure all’altezza di Recesio di Bettola (Piacenza).

Per il settimo giorno consecutivo i vigili del fuoco, il soccorso alpino e tanti volontari hanno ricominciato all’alba a battere la zona del torrente e tutto il lungo fiume.  Le ricerche proseguono tra i cumuli di detriti, lasciati dall’alluvione, con l’ausilio degli escavatori. 

Padre e figlio, lo ricordiamo, si erano messi in viaggio alla volta di Como per un intervento chirurgico al quale avrebbe dovuto sottoporsi Filippo Agnelli: all’ospedale però non sono mai arrivati. Il corpo di Luigi, 42 anni, è stato recuperato nel pomeriggio del 15 settembre dai soccorritori nel greto del torrente Nure a Biana di Pontedellolio.

Sono 437 gli edifici danneggiati. La MAPPA del disastro

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.