Quantcast

Economia, l’Emilia-Romagna in missione in Vietnam

Appuntamento tra un anno nel Paese asiatico. Bonaccini: "Collaborazione in settori strategici". Costi: "Solide relazioni commerciali e istituzionali". Landi: "C'è interesse da parte delle imprese e un importante impegno sulla formazione". Dong: "I punti di forza dell'Emilia-Romagna possono rispondere alle esigenze produttive del Vietnam"

Più informazioni su

Una missione in Vietnam, l’anno prossimo, per la Regione Emilia-Romagna, insieme alle imprese e alle università. E’ stata annunciata oggi dal presidente Stefano Bonaccini nel corso dell’incontro con una delegazione guidata dal vice ministro della pianificazione e degli investimenti del Vietnam Dang Huy Dong, ricevuta a Bologna prima nel palazzo della Regione, insieme al presidente della Camera di commercio di Reggio Emilia Stefano Landi in rappresentanza di Unioncamere regionale, e poi nella sede di Unioncamere per una tavola rotonda dedicata ai distretti produttivi, alla presenza dell’assessore regionale alle Attività produttive Palma Costi.

“C’è piena sintonia e un interesse comune a consolidare la collaborazione con il Vietnam, proprio in quei settori strategici in cui l’Emilia-Romagna è pronta e possiede conoscenze e capacità di eccellenza”, ha spiegato Bonaccini. “Per questo lavoreremo ad un programma di progetti a medio e lungo termine e ad un protocollo che coinvolga le piccole e medie imprese, i centri di ricerca e le università. Il Vietnam è importante perché si tratta di un mercato di oltre 90 milioni abitanti, che cresce al ritmo del 6,5% annuo ed è la porta verso il Sud-Est asiatico: l’Asean (Associazione delle Nazioni del Sud-est asiatico) rappresenta infatti altri 600 milioni di persone e ha appena stretto rapporti commerciali e strategici con Cina e Giappone”.

Il viceministro vietnamita Dong, per la quinta volta in Italia e per la prima volta in Emilia-Romagna, ha sottolineato: “Si può sicuramente accelerare e rafforzare la già eccellente collaborazione specialmente nei punti di forza dell’Emilia-Romagna che possono rispondere alle esigenze produttive del Vietnam. La strada aperta è quella giusta e assicuriamo tutto il nostro supporto”.

“Da molti anni la Regione è impegnata nella costruzione di solide relazioni con il Vietnam a livello sia istituzionale sia commerciale”, ha aggiunto Costi. “Dopo packaging, meccanica e food processing, ora porteremo in Vietnam anche green economy, automotive e ceramiche e altri materiali”.

“Negli ultimi anni si è creato un rapporto continuativo e strutturato di collaborazione”, ha affermato Landi. “C’è stato un deciso incremento delle nostre imprese esportatrici verso il Vietnam, pari al 50% dal 2008, secondo un trend che può proseguire. Importante è l’impegno sulla formazione, che si esplicita negli accordi promossi dall’Università di Modena e Reggio con l’obiettivo di educare gli ingegneri vietnamiti a conoscere i nostri macchinari e incrementarne l’utilizzo. E’ un passaggio fondamentale per una collaborazione concreta finalizzata allo sviluppo”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.