Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - UniCatt

Farinetti: “Internet la più grande invenzione dell’umanità dopo il fuoco” foto

A quasi un anno di distanza dalla sua inaugurazione, Oscar Farinetti a Piacenza fa il punto su Eataly della Cavallerizza, prima di intervenire al convegno AIDEA all'Università Cattolica. "A quasi un anno siamo contenti del trend della sede piacentina"

Più informazioni su

A quasi un anno di distanza dalla sua inaugurazione, Oscar Farinetti a Piacenza fa il punto su Eataly della Cavallerizza, prima di intervenire al convegno AIDEA all’Università Cattolica. “A quasi un anno siamo contenti del trend della sede piacentina, è chiaro non facciamo più i numeri iniziali ma è normale che sia così. La cosa che mi piace di più sono i posti di lavoro che abbiamo creato che sono ormai stabili, circa un’ottantina, e i piacentini ci hanno accolto bene. Eataly di Piacenza è uno dei pochissimi insediati in una città di provincia, ci è piaciuta l’idea di raccontare così la grande biodiversità italiana, con la supremazia della provincia. Abbiamo scelto Piacenza che ha prodotti fantastici. 

Su Expo Milano 2015 Farinetti ha parlato di eredità enorme: “Intanto ce l’abbiamo fatta, è un grandissimo successo per l’Italia e in questi giorni si fanno 200mila ingressi al giorno; noi nel nostro piccolo abbiamo realizzato questo ristorante della biodiversità dove facciamo da 10 a 20 mila pasti al giorno, e siamo anche riusciti a declinare la biodiversità non solo in campo alimentare, ma anche sul tema dei paesaggi, delle categorie umane e dell’arte, invito tutti a vedere la mostra sui tesori dell’Italia”.

Immancabile una riflessione sulla situazione economica dell’Italia: “Un bel mezzo piede fuori dalla crisi ce l’abbiamo, qualche numero positivo – ha sostenuto Farinetti – incomincia a vedersi, ma la cosa che mi piace di più è vedere un po’ di speranza, e anche un po’ di ottimismo da parte degli italiani. Il tema è mondiale, stiamo vivendo uno dei momenti della storia con una delle più grandi innovazioni per l’umanità, cioè internet, che è la più grande invenzione dell’umanità dopo il fuoco, che sta distruggendo un po’ di posti lavoro ma che nel breve, a 4-5 anni da oggi creerà nuove opportunità di lavoro per tutti”.   

IL CONVEGNO

L’Accademia Italiana di Economia Aziendale (AIDEA) una delle più antiche e prestigiose società accademiche nel mondo, fondata l’11 luglio 1813 a Bologna con il nome di Accademia dei Logismofili, rappresenta un importante network di oltre 750 soci – gli “Accademici” – principalmente professori universitari di economia aziendale, economia e gestione delle imprese, finanza aziendale, organizzazione ed economia degli intermediari finanziari, operanti presso la quasi totalità degli Atenei italiani, e si propone di contribuire al progresso e alla diffusione degli studi sulle discipline economico-aziendali.

A Piacenza dal 10 al 12 settembre 2015, presso la Facoltà di Economia e Giurisprudenza dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, si terrà il XXXVII Convegno Nazionale AIDEA dedicato al tema “Sviluppo, sostenibilità e competitività delle aziende: il contributo degli economisti aziendali”. Al momento le adesioni sono circa 400.
 
Il dibattito scientifico in atto in materia di sviluppo economico e sociale comprende, infatti, un’attenta riflessione in merito al contributo che gli economisti aziendali possono fornire per individuare equilibrati percorsi evolutivi. Ciò al fine di generare processi di sviluppo sostenibile e di competitività da parte delle aziende operanti nei sistemi economici nazionali ed internazionali.

Per il Convegno 2015, AIDEA ha ritenuto essenziale il forte coinvolgimento delle diverse Società Scientifiche di area aziendale (ADEIMF-Associazione dei Docenti di Economia degli Intermediari e dei Mercati Finanziari, ASSIOA-Associazione Italiana di Organizzazione Aziendale, SIDREA-Società Italiana dei Docenti di Ragioneria e di Economia Aziendale, SIM Società Italiana Marketing, SIMA-Società Italiana di Management, SISR-Società Italiana di Storia della Ragioneria) nella definizione degli obiettivi e dei contenuti da assegnare alle diverse sessioni in cui saranno articolati i lavori congressuali.

Inoltre, all’interno del Convegno AIDEA 2015  è stato organizzato l’EMERGING SCHOLAR COLLOQUIUM, che si pone come obiettivo quello di offrire a giovani studiosi l’opportunità di discutere il proprio lavoro di ricerca insieme ad altri dottorandi supervisionati da docenti senior. Per ulteriori informazioni sul programma, è possibile consultare il sito www.aidea2015.it.
 
Il Convegno è realizzato con il contributo di A2A, CARIPARMA, IREN e PRICEWATERHOUSECOOPERS. In concomitanza con il convegno, sono state organizzate visite ad Expo Milano 2015 ed ai Tesori del Collegio Alberoni, in modo da valorizzare le eccellenze di Piacenza e la sua vicinanza all’Esposizione Universale.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.