Giro in giostra premio negato, sul Pubblico Passeggio finisce a mazzate

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, tutto è nato quando il figlio del gestore della giostra avrebbe negato ad una bimba un giro omaggio che la piccola riteneva di aver vinto per aver preso, a dire del giovane in maniera non corretta, il cosiddetto “codino”

Più informazioni su

Un giro in giostra negato scatena una violenta lite finita letteralmente a mazzate davanti a bimbi e passanti. È accaduto sabato sera poco dopo le 22 sul Pubblico Passeggio a Piacenza. Secondo quanto ricostruito dalla polizia intervenuta sul posto, tutto è nato quando il figlio del gestore della giostra, un ragazzo di 26 anni, avrebbe negato ad una bimba un giro omaggio che la piccola riteneva di aver vinto per aver preso, a dire del giovane in maniera non corretta, il cosiddetto “codino”.

Ne è nata una discussione con la madre della piccola, nei cui confronti sarebbero partite espressioni non particolarmente gentili oltretutto amplificate dal microfono della giostra. Frasi che hanno causato la reazione del marito della donna: tra l’uomo, di 39 anni, e il figlio del gestore è scoppiata una lite ben presto passata alle vie di fatto. Il 39enne avrebbe dato un colpo al microfono mandandolo in frantumi e ferendo il giovane, che a sua volta avrebbe reagito afferrando una mazza da baseball e colpendo, fortunatamente di striscio, il rivale.

Per riportare la calma sono intervenute le volanti della polizia, che hanno identificato i presenti e avviato gli accertamenti per ricostruire l’intera vicenda. Entrambe le persone coinvolte sono state medicate al pronto soccorso: la loro posizione è al momento al vaglio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.