Quantcast

Il Festival “L’altra scena” per le popolazioni piacentine colpite dall’alluvione

A favore delle popolazioni colpite dall’alluvione saranno devoluti da Teatro Gioco Vita i proventi dello spettacolo in cartellone alle ore 21 al Teatro Comunale Filodrammatici: "Il giardino delle ciliegie" delle Nina's Drag Queens

Più informazioni su

Un teatro che non è una realtà chiusa, ma che vuole entrare nel vissuto della città e del territorio, anche nei suoi aspetti più problematici e meno rassicuranti. È quello che propone da sempre Teatro Gioco Vita.

E così non poteva mancare un pensiero alle popolazioni piacentine colpite dalla recente alluvione in occasione del Festival di teatro contemporaneo “L’altra scena”, che apre la stagione teatrale 2015/2016: a loro sarà idealmente dedicata la giornata inaugurale di giovedì 1° ottobre.

A favore delle popolazioni colpite dall’alluvione saranno devoluti da Teatro Gioco Vita i proventi dello spettacolo in cartellone alle ore 21 al Teatro Comunale Filodrammatici: “Il giardino delle ciliegie” delle Nina’s Drag Queens.

A tale scopo offrirà il ricavato della serata anche l’Associazione Amici di Roccapulzana, che tradizionalmente in occasione dell’inaugurazione del Festival prepara in via Santa Franca a scopo benefico i “Batarò”, piatto tipico della Valtidone, per tutto il pubblico e la città.

Teatro Gioco Vita non è nuovo ad esperienze che uniscono valore culturale e obiettivi di sostegno ad iniziative benefiche. E con “L’altra scena” 2015, il Festival organizzato con Fondazione Teatri di Piacenza e Comune di Piacenza, con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano e Tecnoborgo e la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita ancora una volta il teatro è anche solidarietà.

“L’ALTRA SCENA OFF” A PIACENZA CINEMA/TEATRO/MUSICA
Intenso programma “off” tra cinema, teatro e musica per la quinta edizione del Festival di teatro contemporaneo “L’altra scena”, organizzato da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri di Piacenza e Comune di Piacenza, con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Tecnoborgo, Cariparma, Iren Emilia e la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita.

Il Palazzo Ex Enel (ingresso da via San Siro 11), concesso per l’occasione dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, si identifica come sede collaterale del Festival, luogo di ristoro e di incontro ma anche di performance poliedrica, dai cortometraggi al teatro d’improvvisazione alla musica live.  

Lo spazio è attivo dal 2 al 28 ottobre a partire dalle ore 19 nei giorni di spettacolo al Teatro Comunale Filodrammatici e sempre nelle serate di giovedì, venerdì e sabato. Quindi gli appuntamenti “off” sono previsti 2, 3 e 5 ottobre, dall’8 al 10, il 12, dal 15 al 17, il 19, dal 22 al 24, il 26 e il 28 ottobre.
Il giovedì è la serata dedicata al cinema, in collaborazione con Concorto Film Festival, sempre dalle ore 22.

Giovedì 8 ottobre una rassegna dei corti più deliranti visti sulla scena internazionale negli ultimi anni, “Paura e delirio”: personaggi bizzarri, idee folli, visioni allucinanti.

Giovedì 15 ottobre “A woman in focus: Carolina Petro”: verrà proposta tutta  la filmografia della regista colombiana d’origine e londinese d’adozione, incluso l’Asino d’Oro 2013, “Rosemary Jane”. La Petro affronta le realtà più dure con un stile rigoroso e al contempo uno sguardo pieno di profonda umanità e comprensione per i suoi personaggi.

Giovedì 22 ottobre “Oltre il corto”: una programmazione di corti caratterizzata da ibridazione di linguaggi, sguardi insoliti, gusto per la sperimentazione.
Il venerdì serata dedicata al teatro a cura ovviamente di Teatro Gioco Vita, con un’attenzione particolare alle esperienze di improvvisazione teatrale, a partire dalle ore 21.

Venerdì 2 e venerdì 9 ottobre in scena la compagnia Teatribù di Milano con “Real Games”, jam session di improvvisazione teatrale. Uno spettacolo interattivo in cui gli improvvisatori, partendo da suggerimenti del pubblico, mettono in scena le loro giornate lavorative, il loro primo amore, la migliore vacanza della vita. Il tutto giocando con stili cinematografici, teatrali, musicali, o con limitazioni verbali o fisiche che li mettono in gioco e in sfida con loro stessi. In “Real Games”, un vero e proprio classico dell’improvvisazione da strada, il grande protagonista è il pubblico, che si racconta insieme agli attori.

Venerdì 23 ottobre appuntamento con Matteo Galbusera che dopo la sua esperienza con il Cirque du Soleil presenta lo spettacolo comico “The loser”. Un solitario e frustrato impiegato delle poste passa le sue domeniche a pescare. E ogni domenica, mentre pesca sul fiume, riscopre se stesso, ed ascoltando la radio si immedesima in un tennista di successo e molti altri personaggi nonsense. Galbusera, re dell’assurdo, è diretto da Adrian Schvarzstein. Lo spettacolo è una coproduzione MirabiliaFestival&FestinaLente.

Venerdì e sabato musica a cura di Dubliner’s Irish Pub – Il venerdì, al termine degli spettacoli teatrali, djset: il 2 “Karl Scotch vinyl set”, il 9 “Bop-in-Trouble djset”, il 16 ric.hi & Prodi presentano “Dj Tomorrow Toyota djset”, il 23 ottobre “Soirée agitée djset”. Il sabato sera dalle ore 22 musica live. In scena il 3 ottobre “Santafabrica showcase”, il 10 “Le sacerdotesse dell’isola del piacere”, il 17 “Celluloid Jam” e il 24 “Oak”.

Lo spazio Ex Enel sarà attivo per “L’altra scena off” anche tutti i lunedì e mercoledì 28 ottobre, quando sono in cartellone spettacoli del Festival al Teatro Comunale Filodrammatici.

In tutte le serate di apertura, dalle ore 19, saranno proposti al pubblico momenti conviviali con stand gastronomici su ruote, birra e liquori. Il lunedì sarà dedicato in modo specifico a “Spiriti in scena: 4 date per 4 distillati”: appuntamenti settimanali con storia e degustazione di rhum, agave, gin e whiskey.
Con il cartellone “off” una proposta teatrale che va oltre il palcoscenico, quella del Festival “L’altra scena 2015”, per coinvolgere esperienze, interessi e pubblici diversi.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.