Quantcast

“In attesa dei fondi, crolla il castello della Boffalora”

In attesa dei fondi spettanti per legge, il Castello della Boffalora crolla ed è inagibile. A portare all’attenzione nazionale la situazione del maniero piacentino, come segnala Confedilizia, è stata “Italia Nostra” attraverso l’intervento dell’architetto Anna Lalatta

Più informazioni su

In attesa dei fondi spettanti per legge, il Castello della Boffalora crolla ed è inagibile. A portare all’attenzione nazionale la situazione del maniero piacentino, come segnala Confedilizia, è stata “Italia Nostra” attraverso l’intervento dell’architetto Anna Lalatta, consigliere-segretario della sezione locale dell’associazione che si occupa della tutela del nostro patrimonio storico-artistico.

Il maniero di oltre 3mila mq, situato tra la val Tidone e la val Luretta lungo la strada che collega Pianello ad Agazzano (Piacenza), risale al 1600. “Più di 5 anni fa, nella struttura — ha spiegato l’architetto Lalatta — si sono verificati due gravi crolli nel tetto e la proprietà ha proceduto ai primi interventi di restauro e messa in sicurezza per una somma di 500mila euro, dichiarata totalmente congrua dalla Soprintendenza che ha diretto i lavori”.

“Essendo ancora in attesa dei fondi per legge spettanti, ammontanti al 50% delle opere eseguite, il proprietario si è trovato nell’impossibilità di procedere con i lavori. La realizzazione per stralci dell’intervento si basava sulla certezza del finanziamento, ma la mancata erogazione di questi fondi non solo ha interrotto i lavori in progetto, ma ha pure vanificato la funzionalità delle opere già eseguite che oggi sono in rovina. Attualmente, così, il castello è inagibile e in disuso”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.