Quantcast

Iren decide di sospendere la gara per la raccolta rifiuti

Si è riunito in l'8 settembre il comitato consultivo territoriale di Reggio Emilia, il quale aveva, tra gli altri argomenti all’ordine del giorno, la presentazione del Bilancio di Sostenibilità del Gruppo Iren

Più informazioni su

ESITI DELLA RIUNIONE DEL COMITATO TERRITORIALE DI REGGIO EMILIA. PRESENTATI IL BILANCIO DI SOSTENIBILITA’ DEL GRUPPO E LA PIATTAFORMA IREN COLLABORA – La nota stampa

Individuato anche un percorso per rendere i servizi per la raccolta rifiuti sempre più rispondenti ai valori della  sostenibilità ambientale e sociale.

Si è riunito in l’8 settembre il comitato consultivo territoriale di Reggio Emilia, il quale aveva, tra gli altri argomenti all’ordine del giorno, la presentazione del Bilancio di Sostenibilità del Gruppo Iren e l’ analisi degli strumenti di comunicazione di Iren e degli Enti/Associazioni del Comitato per strutturare un piano di lancio della piattaforma IREN Collabora.

SOSPESA LA GARA PER LA RACCOLTA RIFIUTI – Durante i lavori del Comitato si è anche aperto il confronto sul tema degli appalti dei servizi ambientali con particolare riferimento alla gara bandita sulle tre province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia per la raccolta dei rifiuti.  

Il Comitato, valorizzando ulteriormente lo stretto rapporto tra la Azienda e il territorio ha condiviso l’esigenza di valutare  gli affidamenti come opportunità di sviluppo del territorio. Il tutto in una logica di sostenibilità che contempli le tre dimensioni ambientale, sociale ed economica, favorendo quindi la crescita della raccolta differenziata e della qualità dei servizi con un contestuale maggiore inserimento nel mondo lavorativo di persone svantaggiate. Il Presidente di Iren, Francesco Profumo, e il Vice Presidente, Ettore Rocchi, hanno sottolineato la volontà di Iren di creare valore per e con il territorio, confermando i fondamenti che hanno da sempre caratterizzato il proficuo rapporto di crescita con il mondo della cooperazione sociale e dell’imprenditoria locale.

Anche alla luce del confronto sviluppatosi in Comitato Iren ha quindi ritenuto opportuno di sospendere la gara in corso, pur sottolineando che la forma dell’offerta economicamente più vantaggiosa, a differenza della gara al massimo ribasso, garantisce comunque caratteristiche di equilibrio tra la componente tecnica ed economica.

A fronte di queste valutazioni, la gara verrà riproposta per ridurne gli elementi di rigidità a vantaggio della qualità del servizio, della sua sostenibilità economica e della valenza ambientale per le comunità locali.

Andrea Volta (Legacoop Emilia Ovest): “Il bene del territorio e la coesione sociale sono obiettivi condivisi”
 
“Siamo soddisfatti per la scelta che ha compiuto Iren”, dichiara Andrea Volta, presidente Legacoop Emilia Ovest in merito alla decisione di sospendere il maxi appalto da 46 milioni di euro per l’affidamento della gestione biennale 2016-2017 dei rifiuti nella province di Reggio Emilia, Parma e Piacenza. “L’azienda ha mostrato interesse e disponibilità all’ascolto del territorio. Siamo anche grati per l’impegno fondamentale profuso dai Sindaci dei capoluoghi”, aggiunge Volta. Iren e istituzioni hanno lavorato negli ultimi giorni imbastendo un confronto aperto e rispettoso dei diversi ruoli, su un tema che coinvolge, tra le altre imprese, anche diverse cooperative sociali di inserimento lavorativo, preoccupate per i termini della gara che rischiavano di mettere in discussione la loro partecipazione.
“Auspichiamo che questo modo di agire diventi una buona prassi in tutte quelle scelte che determinano ripercussioni significative sul nostro territorio. Oltre all’imprescindibile qualità, l’adeguatezza economica nelle gare di affidamento di servizi fondamentali per la coesione sociale rappresenta un valore aggiunto per l’intera comunità”.
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.