Quantcast

Musei di Palazzo farnese, ecco tutta l’offerta didattica 

I Musei di Palazzo Farnese di Piacenza propongono, anche per il corrente anno scolastico, un’articolata offerta di attività volte ad avvicinare gli studenti all’arte e alla storia e pensate come supporto o occasione di ripasso dei programmi di storia e storia dell’arte, come momento di sperimentazione creativa nell’ambito dell’educazione artistica e di approfondimento della storia locale.

I Musei di Palazzo Farnese di Piacenza propongono, anche per il corrente anno scolastico, un’articolata offerta di attività volte ad avvicinare gli studenti all’arte e alla storia e pensate come supporto o occasione di ripasso dei programmi di storia e storia dell’arte, come momento di sperimentazione creativa nell’ambito dell’educazione artistica e di approfondimento della storia locale.

I programmi didattici, nati dalla collaborazione tra la Direzione dei Musei Civici di Palazzo Farnese e gli esperti di Arti e Pensieri, Educarte e Ragazzi al Museo,  sono impostati su una metodologia pedagogica che si basa sulla scoperta, l’osservazione e l’approfondimento. Le attività sono gestite da esperti didattici qualificati e si svolgono nel periodo  ottobre –  maggio.I percorsi consentono ai ragazzi di conoscere i Musei di Palazzo Farnese (il Museo Archeologico, le sezioni  Medievale, Rinascimentale, la Pinacoteca, i Fasti Farnesiani e il Museo del Risorgimento) e si basano su  attività didattiche e di laboratorio e su attività ludico-didattiche.
 
Alle attività si partecipa con il biglietto d’ingresso ai Musei del costo di 1 euro a bambina/o  (l’ingresso per gli accompagnatori è gratuito). Per  informazioni: Comune di Piacenza – Ufficio Musei, P.zza Cittadella, n. 29 – 29100 Piacenza, Tel. 0523-492661/492662, mail : musei.farnese@comune.piacenza.it  sito internet : www.palazzofarnese.piacenza.it/ palazzofarnese.piacenza
 
LE PROPOSTE:

Sezione Archeologica 

MOSTRI E MOSTRESSE Scuola Primaria e Secondaria di primo e secondo grado
Il metodo scientifico dell’indagine storica applicato a un tema irresistibile per i bambini: quello dei mostri! Un viaggio che risale alle origini dell’immaginario mostruoso attraverso il vasto repertorio di storie fantastiche che dall’antica Grecia giungono fino ai cartoons dei nostri giorni. Infine, attraverso un linguaggio creativo-artistico, ogni partecipante potrà utilizzare quanto scoperto su draghi, unicorni e minotauri per affrontare e giocare con la parte mostruosa di se stesso.
 
MESTIERE D’ARCHEOLOGO Scuola Primaria e Secondaria di primo e secondo grado Dopo una visita guidata al sito archeologico di Santa Margherita i partecipanti si trasformano in giovani archeologi che, alle prese con pennelli, reperti e schede, scoprono e documentano antiche tracce trovate sul nostro territorio.
L’attività si svolge grazie al contributo della Fondazione di Piacenza e Vigevano.
 
INTRODUZIONE ALL’ARCHEOLOGIA Scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado
È possibile approfondire l’esperienza Mestiere d’Archeologo con una lezione in cui si affrontano  le principali tematiche inerenti alla stratigrafia. Proiettando diverse immagini, un archeologo spiegherà le appassionanti fasi del suo lavoro.
 
OGGI FACCIO L’UOMO PRIMITIVO!! Scuola dell’infanzia e scuola Primaria I Ciclo
Dopo un breve viaggio interattivo e tattile tra le vetrine del Museo Archeologico alla scoperta degli oggetti costruiti dall’ uomo preistorico, ogni bambino creerà un vasetto in argilla e lo decorerà con l’antica tecnica dell’impressione delle conchiglie!
 
L’ARTE DI ESSERE SAPIENS  Scuola Primaria II Ciclo
Ripercorreremo le tappe salienti dell’evoluzione degli ominidi accompagnati dai più antichi reperti rinvenuti sul nostro territorio e da ricostruzioni tridimensionali, per poi trasformarci in pittori rupestri, ispirati da suggestive immagini e da suoni primigeni.
 
VIENI ANCHE TU AL VILLAGGIO NEOLITICO DI VIBIQÙ Scuola Primaria II Ciclo
Com’era Piacenza nel Neolitico? Scopriamolo osservando gli antichi manufatti e gli uomini che li hanno prodotti. In laboratorio ognuno potrà quindi sperimentare la decorazione della stoffa con timbri in ceramica e dare forma al proprio stampino, per poi decorarlo con motivi archetipici.
 
VIVERE IN TERRAMARA: LE “PALAFITTE” PIÙ STRANE DELLA STORIA! Scuola Primaria II Ciclo
Scopriamo com’erano fatte le abitazioni sopraelevate dei nostri antenati dell’età del Bronzo e curiosiamo tra gli attrezzi da lavoro, i monili e gli oggetti della vita quotidiana. In aula didattica ci cimenteremo nella pratica dell’intreccio di fibre vegetali e nella tessitura…diventeremo abili come veri terramaricoli?

A SCUOLA DI MAGIA DAGLI ANTICHI EGIZI  Scuola dell’infanzia e scuola Primaria II Ciclo
Gli alunni, guidati dal sacerdote-mago Hotepi, scopriranno un nuovo lato di questa civiltà, di solito non affrontato dai libri di testo: la magia. Ognuno sarà poi in grado di creare un amuleto da portare sempre con sé, come un vero egiziano.
 
IL CIELO SOPRA GLI ETRUSCHI    Scuola Primaria II Ciclo
Prima di entrare nel bosco sacro ricostruito all’interno del Museo Archeologico ed essere trasformati in antichi aruspici, i partecipanti sono accompagnati da un archeologo alla scoperta dell’affascinante fegato divinatorio.
 
LA FAMIGLIA AKRÒPOLIS Scuola Primaria II Ciclo
Attraverso la proiezioni di immagini e divertenti ricostruzioni, gli studenti sono accompagnati alla scoperta della vita quotidiana di una famiglia ateniese: gli Akròpolis. Si scopriranno così le varie attività che si svolgevano nell’Agorà, sull’Acropoli, a teatro e nel corso del simposio.
Nella parte pratica ogni bambino creerà un libretto contenente l’episodio di Polifemo dell’Odissea e ne animerà i personaggi con l’entusiasmante tecnica del Pop-up.
[1] 
UNA LUCE DELL’ALTROMONDO  Scuola Primaria II Ciclo
Nei corredi funerari di età romana la lucerna ha sempre una funzione simbolica: scoprirla sarà un pretesto per parlare di altri vivacissimi aspetti della vita quotidiana degli antichi romani. Dopo una visita guidata alla mostra “Abitavano fuori porta. Gente della Piacenza romana” ogni partecipante realizzerà una lucerna in argilla sperimentando l’antica tecnica dello stampo a matrice.
 
ALLA SCOPERTA DI PLACENTIA virtuale Scuola Primaria e Secondaria di primo e secondo grado
Attraverso una piantina e una lezione corredata di immagini ogni alunno potrà vedere le più importanti scoperte archeologiche avvenute in città che ci parlano della colonia romana.
 
ROMA: DALLA LUPA ALL’ULTIMO IMPERATORE Scuola Secondaria di primo grado
Percorrendo una linea del tempo interattiva viaggeremo dagli albori della civiltà romana per atterrare, tra un gioco e una scheda di verifica, alle soglie dell’Alto Medioevo.
 
DALLA PANNONIA CON FURORE! Scuola Secondaria di primo grado
Ripercorrendo le principali vicende storiche per immagini, osservando alcuni reperti originali e infine realizzando in prima persona le lamine metalliche che decoravano gli scudi da parata, i ragazzi comprenderanno che i Longobardi non furono solo feroci guerrieri.
 
 
Novità’ IL TOCCO DELLA STORIA

Percorsi rivolti a classi con studenti diversamente abili,  per Scuole di ogni ordine e grado.   
 
Il progetto, avviato in via sperimentale nel corso dell’anno scolastico 2014-2015 in collaborazione con il Gruppo Sostegno del Liceo “Melchiorre Gioia”, propone percorsi che mirano a rendere gli studenti disabili protagonisti attivi all’interno della propria classe e degli spazi museali.
 
I percorsi  puntano a far emergere le potenzialità e le qualità relazionali degli studenti disabili coinvolti, per unire lo studio della storia e “l’educazione al diverso”.
I ragazzi diversamente abili possono diventare assistenti dell’operatore didattico durante la fase laboratoriale o, nel caso di alunni con disabilità della vista, far scoprire ai compagni opere d’arte e reperti archeologici andando al di là del solo senso della vista.
Gli alunni potranno quindi, da un lato, scoprire in modo nuovo l’archeologia, la storia e la storia dell’arte del nostro territorio e, al contempo, immergersi nella realtà del compagno diversamente abile che, per una volta, sarà la loro specialissima “guida”.
 
Si richiede, da parte degli insegnanti di sostegno, la disponibilità a un incontro preliminare allo scopo di individuare il percorso più adatto alla peculiare realtà della cROMA: DALLA LUPA ALL’ULTIMO IMPERATORE Scuola Secondaria di primo grado
Percorrendo una linea del tempo interattiva viaggeremo dagli albori della civiltà romana per atterrare, tra un gioco e una scheda di verifica, alle soglie dell’Alto Medioevo.
 
 
Sezioni Medievale, Rinascimentale, Fasti Farnesiani, Pinacoteca, Risorgimento
 
 Novità: IL SIGNOR PITTORE RACCONTA 
Scuola materna – Primo ciclo Scuola Primaria
Gli alunni vengono introdotti al mondo dell’arte dalla figura del “Signor pittore”che insegna loro che cos’è un quadro, come si fa, che strumenti servono per realizzarlo. Il Signor pittore racconterà alcuni quadri importanti presenti in Pinacoteca e inviterà i bambini alla scoperta della magia dei colori. Nella parte del laboratorio i bambini sperimenteranno l’uso dei colori primari, secondari e complementari “trasformando” l’equilibrio dei colori del Tondo di Botticelli.
 
Novità: ANIMALI AD ARTE  Scuola materna – Primo ciclo Scuola Primaria
Durante la visita didattica i ragazzi impareranno a leggere le varie componenti dell’immagine prestando particolare attenzione ai significati simbolici degli animali. I ragazzi saranno invitati ad una “caccia all’animale” presente nelle opere d’arte e a confrontare il significato simbolico con la propria conoscenza ed esperienza dell’animale.
Laboratorio: partendo dalle opere dei pittori gli alunni dovranno inventare una “creatura fantastica” che corrisponda a determinati “significati” simbolici.
 
IL RITRATTO SPECCHIO DELL’ANIMA Scuola materna (5 anni) – Scuola Primaria
Il “genere” del ritratto: che cos’è, come nasce, per quali motivi si realizza, con particolare
attenzione alle varie tipologie e alle tecniche. Cosa un ritratto può raccontare del personaggio rappresentato attraverso lo studio dell’aspetto fisico, della posa, dell’espressione, dell’abbigliamento e degli attributi. Come il ritratto cambia nel tempo e segue le mode e i gusti delle varie epoche. Nella parte di laboratorio i bimbi si trasformeranno in pittori e faranno il ritratto a  un compagno a partire dai tratti fisici per poi raccontare le emozioni.
 
BATTAGLIE… MA PER FINTA! Scuola materna (5 anni) – Scuola Primaria
Lance, spade, alabarde e armature! Che peso doveva sopportare un povero cavallo da guerra! Vedremo insieme queste armi, parleremo del loro uso e dalla loro origine, per ritrovarle poi in alcuni quadri “d’azione”, che ci trasporteranno nel rumore e nella confusione di una battaglia. L’attività didattica prende in esame un genere pittorico molto diffuso nel Seicento e nel Settecento: le Battaglie. La parte del laboratorio sarà una sorta di “caccia al tesoro” tra i capolavori della Pinacoteca alla ricerca delle spade, degli scudi, delle armature… dipinte!
 
I PITTORI RACCONTANO LE STORIE SACRE Scuola Primaria
Come i pittori hanno interpretato le Storie del Vecchio Testamento, dalle più famose, per esempio Davide e Golia, alle meno note, come Il convito di Baldassarre. Un racconto per immagini che porterà alla scoperta di numerosi “segni distintivi” che servivano ai fedeli per capire le immagini sacre.  In laboratorio i bimbi saranno invitati a raccontare e disegnare, a partire da “indizi” forniti, una storia sacra.

AFF… FRESCO DI GIORNATA. Le storie di Santa Caterina Scuola Primaria
La tecnica dell’affresco dalla sinopia al risultato finale per capire insieme come nascono queste opere che sfidano i secoli; il racconto della vita di Santa Caterina d’Alessandria d’Egitto, vissuta nel IV secolo, ma che testimonia alcuni aspetti della vita nel Medioevo.
Ad una descrizione accurata del ciclo di S. Caterina fa seguito un approfondimento sulle tecniche dell’affresco. In laboratorio, a partire da alcuni particolari delle storie di Santa Caterina, i bambini proveranno il procedimento dello “spolvero” realizzando un disegno preparatorio!
 
CHE QUARANTOTTO! Il Risorgimento a Piacenza
Scuola Primaria – Scuola Secondaria di primo grado
Il Risorgimento a Piacenza: gli avvenimenti locali in parallelo con quelli nazionali, per capire come i nostri antenati hanno vissuto quegli anni ricchi di ideali, entusiasmo, ma anche di scontri e contraddizioni. Visita guidata alle collezioni risorgimentali e laboratorio di gioco e verifica attraverso questionari, “caccia al documento” e altre attività.
 
L’ARTE MAGICA DI SANDRO BOTTICELLI
Scuola Primaria – Scuola Secondaria di primo
Si prendono in esame la storia, l’iconografia e il restauro del Tondo di Botticelli, per poi proseguire con una fase di laboratorio in cui i bambini rielaboreranno i contenuti della visita guidata e lavorano sull’iconografia del Tondo.
 
Novità: GLI OGGETTI RACCONTANO
Scuola Primaria – Scuola Secondaria di primo grado
La mela in pittura non è mai semplicemente il dolce frutto ma racchiude in sé numerosi altri significati. Ogni santo si racconta attraverso un oggetto, basti pensare a Santa Caterina d’Alessandria rappresentata dalla ruota dentata. Il percorso si propone di condurre i ragazzi alla scoperta della magia, del fascino della forza simbolica dell’immagine. Laboratorio: i ragazzi dovranno raccontarsi fisicamente e caratterialmente attraverso oggetti a loro cari.
 
VIVERE A PALAZZO Scuola Secondaria di primo grado
Il percorso si snoda attraverso tutto il palazzo ed il laboratorio non è incentrato sui “contenuti” del museo ma sul “contenitore”: la sua storia, le sue trasformazioni nel corso dei secoli e la sua importanza nella nostra città. Inoltre, grazie all’uso di schemi e piante, sarà possibile capire la differenza fra il progetto iniziale e quanto è stato effettivamente realizzato; com’erano organizzati gli spazi originariamente e come poi sono stati utilizzati dalla famiglia Farnese.
 
Novità:PITTURA TOSCANA A PALAZZO FARNESE Sezione “Rizzi Vaccari” e Botticelli
Scuola Secondaria di primo grado e secondo grado
La storia dell’evoluzione della pittura italiana da Giotto al Rinascimento. Come cambia il concetto di spazio, l’avvento della prospettiva, umanizzazione dei personaggi e l’attenzione crescente alla resa dei sentimenti. Laboratorio: schede didattiche
 
Novità: VI PRESENTO LA FAMIGLIA FARNESE: Fasti e imprese memorabili
Scuola Secondaria di primo e secondo grado
Chi erano i Farnese, da dove venivano? Perché a Piacenza il nome “Farnese” lo troviamo un po’ ovunque? Il percorso didattico ha lo scopo di scoprire, attraverso la storia per immagini dei “Fasti Farnesiani”, la storia di una famiglia che ha regnato su Piacenza quasi due secoli e che ha segnato tappe importanti nella storia moderna.
Laboratorio: i ragazzi racconteranno il proprio cognome, le personali caratteristiche e passioni traducendole in immagini e simboli.
 
Novità: SULLE ORME DEI PELLEGRINI
Scuola Secondaria di primo grado e Secondo Grado
La posizione geografica della città di Piacenza ha caratterizzato buona parte della sua storia dalla fondazione romana allo sviluppo economico attuale. Il percorso vuole essere un viaggio alla scoperta della Piacenza medievale: come pellegrini in viaggio lungo la via Francigena i ragazzi, a partire dalle testimonianze artistiche presenti al Museo, ricostruiranno virtualmente la vita del viandante medievale di passaggio nel nostro “Comune”. Laboratorio: la vita della città medievale sarà ricostruita attraverso odori, rumori, e sensazioni.
 
DIARI DI VIAGGIO Scuola Secondaria di primo grado e secondo grado
La carrozza e la sua evoluzione, dai cocchi a quelle cui verranno applicati i primi motori a scoppio. Storia di un mezzo di trasporto come pretesto per parlare dei viaggiatori che, dal Seicento, hanno attraversato l’Italia lasciandoci i loro diari di viaggio con avventure ed imprevisti oggi inimmaginabili!  Al termine i ragazzi saranno invitati nel laboratorio per personalizzare il loro diario di viaggio.
 
Novità: LE EMOZIONI E I SUONI DEL COLORE
Ragazzi con disabilità e loro compagni
Percorso introduttivo alla struttura museale dedicato a ragazzi con disabilità psichiche e ai loro compagni di classe. Gli operatori accompagneranno alla scoperta di alcune opere pittoriche della collezione di Palazzo Farnese attraverso la fantasia e l’immaginazione traducendo i colori in percezioni emozionali e le pennellate e le forme in evocazione di suoni. I ragazzi saranno coinvolti nel racconto del loro “fuori dal quadro” attraverso indizi e spunti di lettura forniti dagli operatori didattici.

Attività ludico-didattiche
 

TUTTI IN CARROZZA!  
Scuola Primaria –  I ciclo
Percorso volto alla conoscenza del Museo delle Carrozze con particolare attenzione all’evoluzione tecnica e stilistica dei mezzi, partendo dalle berline di gala per arrivare alle diligenze.
 
TUTTI IN CARROZZA CON IL GATTO CON GLI STIVALI
Scuola dell’infanzia – Scuola primaria I ciclo
Variante del percorso “Tutti in Carrozza!” adatto ai bambini della scuola materna. I piccoli conosceranno la collezione attraverso i personaggi  della fiaba “Il gatto con gli stivali”.
 
TUTTI IN CARROZZA CON I VESTITI NUOVI DELL’IMPERATORE
Scuola dell’infanzia
Variante del percorso “Tutti in Carrozza!” adatto ai bambini della scuola materna. I piccoli conosceranno la collezione attraverso i personaggi  della fiaba “I vestiti nuovi dell’imperatore”.
 
TUTTI IN CARROZZA CON IL RE MENTONE
Scuola dell’infanzia – Scuola primaria I ciclo
Partendo dalla sala recentemente inaugurata, il percorso si snoda attraverso la collezione di carrozze, fino ad arrivare ai mezzi di soccorso e al trasporto in diligenza seguendo il racconto della fiaba dei Fratelli Grimm “Re Mentone”.
 
LE NOZZE DI ELISABETTA
Scuola dell’infanzia e primaria – I e II ciclo
Il percorso racconta la storia dell’ultima discendente del casato, Elisabetta Farnese, del suo fastoso matrimonio con il re di Spagna, Filippo V, e del lungo viaggio affrontato  per  terra e  per mare per raggiungere lo sposo. Uno spaccato di vita del ‘700, ricostruito grazie al puntuale “album” di nozze ad opera del pittore di corte Ilario Spolverini.
 
 L’ARTE DI VIAGGIARE
Scuola primaria – II ciclo e Scuola secondaria – I e II grado
Tra i preziosi mezzi della collezione delle Carrozze, i ragazzi conosceranno varie tipologie e scopi di viaggio tra Settecento e Ottocento. Racconti di antichi viaggi, incontri curiosi, rocamboleschi incidenti, imprevisti tecnici, consigli e curiosità per viaggiare “sicuri”!
 
MARGHERITA E IL SUO PALAZZO
Scuola primaria – I e II ciclo
Percorso alla scoperta della storia di Margherita d’Austria, figlia dell’imperatore Carlo V e moglie di Ottavio Farnese, dal matrimonio impostole dal padre, all’arrivo nel Ducato, al progetto di costruire Palazzo Farnese.

 
IL MUSEO PRIMA DEL MUSEO
Scuola primaria – II ciclo e Scuola secondaria – I grado
Percorso per la conoscenza della storia dell’edificio Palazzo Farnese prima di diventare ente museale: un viaggio a ritroso alla scoperta delle diverse destinazioni d’uso – da palestra per le scuole a rifugio per i senzatetto, da caserma a residenza di rappresentanza dei Farnese – con particolare attenzione agli anni del dopoguerra (1945-1960).
 
MEDIOEVO SACRO E PROFANO
Scuola secondaria – I e II grado
Percorso di conoscenza della sezione medievale dei Musei Civici. La visita toccherà molteplici aspetti della vita dell’uomo medievale, con particolare attenzione alla storia locale, con l’aiuto di importanti testimonianze artistiche come il Ciclo affrescato di S. Caterina.
 
PIERLUIGI PRIMO DUCA
Scuola secondaria – I e II grado
Percorso per conoscere la storia di Pierluigi Farnese, primo duca. L’avvio del Ducato, le resistenze piacentine, la tragica fine del Duca: i ragazzi saranno chiamati ad esprimere un giudizio sulla vicenda, considerando i diversi punti di vista dei nobili e del popolo.
 

 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 [1]

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.