Quantcast

Opera laboratorio al via, oggi Leo Nucci incontra i giovani artisti 

Al progetto sono stati ammessi solo una decina di giovani cantanti selezionati tra tutti coloro che, provenienti da diversi Paesi europei ed extraeuropei, nella primavera scorsa si sono presentati alle selezioni.

Inizia questo pomeriggio alla Sala dei Teatini l’edizione 2015 di “Opera laboratorio”, progetto inserito nell’ambito delle attività della Fondazione Teatri di Piacenza che nella Stagione 205-2016 prevede lamessa in scena, in coproduzione con il Teatro Rendano di Cosenza, Teatro Alighieri di Ravenna, il Teatro Comunale “Luciano Pavarotti”, dell’opera L’amico Fritz di Pietro Mascagni per la regia di Leo Nucci e ladirezione di Donato Renzetti e che inaugurerà la Stagione Lirica 2015/2016 del Teatro Municipale.

Al progetto sono stati ammessi solo una decina di giovani cantanti selezionati tra tutti coloro che, provenienti da diversi Paesi europei ed extraeuropei, nella primavera scorsa si sono presentati alle selezioni.

Ad accogliere questi giovani artisti, questo pomeriggio, ci sarà il celebre baritono Leo Nucci, docente principale del laboratorio nonché regista dell’opera, e il suo assistente Salvo Piro. Sotto la loro guida i giovani artisti studieranno e metteranno in pratica vari insegnamenti quali l’interpretazione musicale, l’interpretazione scenica, le tecniche di dizione, la pronuncia e l’espressione mediante la “parola scenica” e lo studio della drammaturgia musicale e della partitura.

Il laboratorio nasce, infatti, al fine di offrire ai suoi partecipanti un’importante possibilità di realizzazione professionale in quanto dopo la messa in scena dell’opera a Piacenza, il 9 e 11 ottobre, questa verràripresa al Teatro Alighieri di Ravenna nel periodo dal 7 al 9 gennaio 2016, al Teatro Comunale di Modena “Luciano Pavarotti” dal 14 al 17 gennaio 2016 e al Teatro Rendano di Cosenza nella primavera del 2016.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.