Quantcast

Scuola, più fondi dal Comune per gli alunni disabili

Aumentato di 50mila euro lo stanziamento, per un totale di 1 milione e 330mila euro, che garantirà il sostegno all’integrazione per 184 alunni con disabilità

Più informazioni su

Più fondi per l’integrazione scolastica degli studenti disabili. Il Comune di Piacenza ha aumentato di 50mila euro lo stanziamento, per un totale di 1 milione e 330mila euro, che garantirà il sostegno all’integrazione per 184 alunni con disabilità.

“Una scelta – spiega l’assessore alla Formazione Giulia Piroli – per venire incontro alle esigenze delle scuole e che denota grande sensibilità e attenzione su queste tematiche da parte dell’amministrazione comunale”.

“A testimoniarlo – ha proseguito – l’approvazione lo scorso marzo di un accordo provinciale per la somministrazione dei farmaci a scuola in situazione di emergenza da parte di personale scolastico debitamente formato; a ciò si aggiunge l’aumento del numero di ore dedicate ad attività di accoglienza e programmazione, alla distribuzione di un opuscolo alle famiglie con studenti disabili dedicato all’orientamento scolastico, e a laboratori educativi per l’integrazione. A questo proposito riqualificheremo alcune aule didattiche con l’acquisto di materiale e arredi”.

DISAGIO SCOLASTICO E INTEGRAZIONE – Aumentato anche lo stanziamento per prevenire e contrastare l’abbandono scolastico; oltre 100mila euro invece gli investimenti per l’integrazione di studenti stranieri. Per i due istituti piacentini nei quali è maggiore la presenza di alunni stranieri, l’”Alberoni” e la “Taverna” sono stati concordati “percorsi specifici a misura delle rispettive realtà”.

MENSE – 4 milioni sono stati investiti per il servizio di mense scolastiche, che serve circa 6mila studenti. Si parte il 15 settembre, giorno di inizio delle lezioni, per la scuola dell’infanzia; due giorni dopo il via alle scuole primarie e il 28 settembre alle scuole secondarie di primo grado. “Tutti i menù – ha ricordato Piroli – sono certificati dall’Asl e comprendono prodotti biologici e a chilometri zero”.

TRASPORTO SCOLASTICO – Con l’avvio delle lezioni il 15 settembre ripartirà anche il servizio di trasporto scolastico con linee dedicate alle scuole periferiche più difficilmente raggiungibili dalle famiglie. Per tutte le scuole è invece attivo il servizio dedicato agli studenti disabili: “Un servizio casa-scuola individualizzato per ciascun alunno con quattro bus dedicati”. Un investimento di 250mila euro all’anno che serve 37 giovani.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.