Quantcast

Tempi lunghi per una nuova strada Valnure. Ancora chiusa la Valdaveto foto

Ecco il quadro aggiornato fornito dalla Provincia di Piacenza della situazione sulle strade. In giornata sono previsti alcuni sopralluoghi per stabilire l'entità dei danni e gli interventi necessari.

Più informazioni su

SITUAZIONE DELLE STRADE PROVINCIALI DANNEGGIATE DALLE ECCEZIONALI AVVERSITÀ METEOROLOGICHE DEL 14 SETTEMBRE 2015

AGGIORNAMENTO 15 settembre ore 19 – Si prevedono tempi lunghi per ricostruire il tratto di strada provinciale Valnure che il torrente ha “mangiato” con la piena del 14 settembre. L’impeto delle acque ha infatti distrutto tutta la protezione spondale ed occorrerà ricostruire anche le fondamenta della strada. Per questo sarà obbligatorio utilizzare la vecchia provinciale a monte che tuttavia richiederà alcuni interventi di consolidamento. I tecnici della Provincia nella giornata di martedì con i sopralluoghi effettuati hanno acquisito alcuni elementi per stabilire come agire.

Resta a senso unico alternato anche il ponte sul Nure a Pontedellolio: effettuati i sopralluoghi si deciderà nelle prossime ore se e come intervenire su un’arcata parzialmente danneggiata. 

Ancora chiusa anche la strada provinciale di Val d’Aveto che ha subito danni in più punti. Probabile che siano potenziati da domani, martedì, i lavori. Restano isolate e in alcuni casi senza elettricità alcune frazioni di montagna che saranno raggiunte dai mezzi della Protezione Civile per portare viveri e altri generi di necessità ai residenti.

Nelle foto che pubblichiamo, inviate da un lettore, la situazione lungo la vecchia strada della Valnure, oggi comunale, che conduce a Bettola, nella quale si sta riversando tutto il traffico per raggiungere il paese. In alcuni tratti si sono formate strettoie e verificati cedimenti: ci si domanda se la strada possa reggere un così pesante flusso di veicoli.

ARTICOLO IN CONTINUO AGGIORNAMENTO

LEGGI ANCHE: IL NURE SI “MANGIA” LA PROVINCIALE

Strada Provinciale n. 654R di Val Nure:
– Circolazione a senso unico alternato presso il Ponte sul torrente Nure in comune di Ponte dell’Olio a causa del danneggiamento della seconda arcata in sponda sinistra. Oggi sarà effettuato un sopralluogo per la valutazione dei danni strutturali;

– Interruzione della circolazione stradale presso la località Recesio (comune di Bettola) a causa della distruzione completa del corpo stradale per una lunghezza di circa 250 metri. Oggi sarà ispezionato il percorso alternativo (ex Strada Provinciale di Val Nure, attualmente di competenza comunale) per valutare eventuali adeguamenti;

– Interruzione della circolazione stradale presso il ponte in località Rocca dei Folli (Comune di Ferriere) a causa del crollo completo del manufatto;
Strada Provinciale n. 586R di Val d’Aveto

– Interruzione della circolazione al km. 9+00 presso la località Salsominore (Comune di Ferriere) a causa del cedimento di valle del corpo stradale. Sarà eseguito, quanto prima, un pronto intervento per il ripristino della transitabilità;

– Interruzione della circolazione al Km. 12+000 a causa di smottamento del fronte franoso di monte. Sarà eseguito, quanto prima, un sopralluogo per la valutazione di un intervento di ripristino e delle relative tempistiche;

Strada Provinciale n. 10R “Padana Inferiore”
– Interruzione della circolazione presso l’abitato di Roncaglia (Comune di Piacenza) a causa dell’allagamento della sede stradale. Ripristinata la transitabilità Strada Provinciale n. 587R di Cortemaggiore

– Interruzione della circolazione stradale presso la località Ponte Bagarotto a causa dell’allagamento della sede stradale. La circolazione è stata ripristinata nel primo pomeriggio di ieri Strada Provinciale n. 62 di Orezzoli

– Interruzione della circolazione al Km. 2+000 (Comune di Ottone) causa smottamento di monte, Sono in corso i lavori di ripristino con previsione di riapertura entro due giorni;

– Interruzione della circolazione al Km. 9+000 nei pressi degli abitati di Bussego e Orezzoli di là causa cedimento completo del corpo stradale. Strada Provinciale n. 52 di Cariseto

– Interruzione della circolazione nelle ore notturne in tratti vari causa cedimenti del corpo stradale.

AGGIORNAMENTO SERVIZIO IDRICO E RACCOLTA RIFIUTI 
I tecnici IREN stanno lavorando senza sosta per risolvere o perlomeno alleviare i problemi a seguito dell’alluvione che ha colpito il piacentino. Ieri si presentavano forti criticità per l’approvvigionamento dell’acqua potabile e per la raccolta dei rifiuti derivanti dalla esondazione. Oggi la situazione sta lentamente migliorando.

Per quanto concerne l’acqua potabile, ecco gli aggiornamenti:

FERRIERE:      
attualmente nella parte alta del capoluogo è stata ripristinata la fornitura di acqua, grazie ad un collegamento provvisorio realizzato dai tecnici IREN all’altezza del ponte crollato tra Ferriere e Selva.
 
FARINI:     
è stata ripristinata la fornitura d’acqua al capoluogo tramite la riattivazione del pozzo a servizio della rete. Nelle frazioni alimentate dalla dorsale della Val Nure il servizio viene garantito da autobotti. Anche nella piazza principale di Farini viene distribuita acqua per uso alimentare mediante autocisterna appositamente attrezzata. I tecnici IREN stanno parallelamente lavorando al ripristino della dorsale acquedottistica che risulta interrotta in più punti, per tratti anche superiori a centinaia di metri. 

BETTOLA:
sono stati ripristinati e collegati alla in rete i due pozzi del capoluogo.  L’acquedotto è quindi quasi completamente approvvigionato ad esclusione della parte alta del paese in quanto alimentata direttamente dalla dorsale interrotta; anche in questo caso nelle frazioni il servizio è garantito dalle autobotti.
 
RIVERGARO e CORTEBRUGNATELLA:    
è stato ripristinato il servizio nella serata di ieri 14 settembre.

LUGAGNANO-CASTELL’ARQUATO
è stato ripristinato l’impianto di potabilizzazione di Mignano che ha consentito di riattivare la fornitura ai capoluoghi.

Persistono tuttavia alcuni problemi di approvvigionamento nelle frazioni, che sono in via di risoluzione. Stante la situazione, tutte le zone della provincia interessate dall’alluvione sono soggette ad ordinanze che – a titolo precauzionale –  vietano l’uso alimentare dell’acqua dell’acquedotto se non previa bollitura.

Si sta procedendo inoltre alla verifica dei sistemi fognari e depurativi interessati dalla alluvione, allo scopo di verificarne l’efficienza e di rilevare gli eventuali danni. Per quanto concerne i servizi ambientali, la raccolta dei rifiuti urbani è regolarmente garantita in tutti i comuni. 

Sono in corso operazioni straordinarie di raccolta dei rifiuti derivanti dalla esondazione e sono state state individuate, di concerto con la Provincia e le Amministrazioni comunali, aree temporanee di deposito nei comuni di Bettola, Farini, Rivergaro e Ponte dell’Olio. I rifiuti derivanti dall’alluvione dovranno pertanto essere conferiti in questi punti: per Farini nei pressi della Piazza del Municipio; per Bettola nella zona del centro sportivo e presso il centro di raccolta;  per Ponte dell’Olio nel parcheggio in adiacenza al campo sportivo; per Rivergaro nei pressi di Piazza Paolo e Piazza Dante.

Per quanto concerne la frazione di Roncaglia (PC) è stato effettuato il lavaggio della Strada Caorsana per garantirne la viabilità. Proseguono le attività straordinarie di raccolta degli ingombranti e dei rifiuti alluvionali da parte di IREN che ne effettua il ritiro sul fronte strada dove i cittadini devono depositare i materiali. Il servizio proseguirà sino alla completa risoluzione dell’emergenza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.