Quantcast

Uso defibrillatore, alla scuola di polizia il corso di Progetto Vita foto

In occasione della Giornata Mondiale per il Cuore, Progetto Vita insieme alla Scuola Allievi Agenti della Polizia di Stato di Piacenza organizza per il secondo anno un evento speciale di formazione all'uso del defibrillatore dedicato al 193° Corso Allievi Agenti della Polizia di Stato

E’ partito alla Scuola Allievi Agenti di Polizia di viale Malta a Piacenza l’evento speciale di formazione per l’abilitazione all’uso del defibrillatore dedicato ai 180 iscritti del 193° Corso.

L’iniziativa, promossa da Progetto Vitta, si realizza per il secondo anno grazie alla Direzione della Scuola Allievi Agenti, alla disponibilità del Questore di Piacenza e alla volontarietà e sensibilità dei frequentatori.

La cultura della rianimazione viene infatti insegnata a Piacenza anche grazie agli istruttori della Polizia di Stato della Questura di Piacenza che collaborano con il Centro di Formazione di Progetto Vita; risale a pochi mesi fa l’intervento di rianimazione effettuato all’interno di una palestra cittadina proprio da un operatore della Polizia di Stato libero dal servizio.

Progetto Vita ha deciso di celebrare così la Giornata Mondiale per il Cuore diffondendo la cultura della rianimazione cardiopolmonare in Italia attraverso gli Allievi Agenti di Polizia che, terminato il corso di formazione, partiranno per altre destinazioni. Sono loro infatti, insieme agli altri rappresentanti delle Forze dell’Ordine, ad essere presenti sulle strade anche quando accade un arresto cardiaco.

L’arresto cardiaco, sottolinea Progetto Vita, è una patologia da cui si può rinascere se si interviene tempestivamente. E’ stato così per le 98 persone che in questi anni sono stati salvati grazie ad una rianimazione rapida, demolendo la credenza che l’arresto cardiaco è un evento fatale, o ancor peggio, che la rianimazione può provocare danni neurologici permanenti.

Piacenza è stata la prima città in Europa ad istruire le Forze dell’Ordine all’uso del defibrillatore nel 1999 quando partì Progetto Vita. Successivamente, grazie al coordinamento del 118 attraverso la rete del “Codice Blu”, è stato dimostrato che gli uomini delle Forze dell’Ordine possono salvare da un arresto cardiaco i nostri concittadini. I risultati sulla sopravvivenza da arresto cardiaco nella città di Piacenza sono portati d’esempio in tutto il mondo e raggiungono oltre il 50% delle persone soccorse in fibrillazione ventricolare, l’aritmia che può essere trattata con il defibrillatore.

GIORNATA MONDIALE DEL CUORE 29 SETTEMBRE 2015 – Le iniziative per la Giornata Mondiale del Cuore organizzate da Progetto Vita continueranno in collaborazione con Anpas dalle ore 9 alle 12 e dalle ore 14 alle 18 presso la sede della Croce Bianca (via Emilia Parmense, 19 – Piacenza) con una visita per la salute del cuore.

Progetto Vita rinnova infatti anche quest’anno l’appuntamento con la popolazione per prevenire, attraverso lo screening gratuito ed un elettrocardiogramma, le principali malattie cardiovascolari.

Sarà l’ultima occasione per acquistare i biglietti della lotteria “1 Euro per Progetto Vita” i cui numeri vincenti verranno estratti il 5 ottobre alle ore 12 in diretta radiofonica presso la sede di Radio Sound.

Primo premio l’auto Toyota Aygo che quest’estate ha girato per le numerose feste paesane che hanno ospitato Progetto Vita. I proventi della vendita dei biglietti sostengono ogni anno le iniziative di Progetto Vita e la manutenzione della rete dei defibrillatori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.