Quantcast

Valtidone Festival, domani sera a Pecorara concerto di Antonella Ruggiero

E' stato confermato sabato 5 settembre il secondo appuntamento in Comune di Pecorara del Val Tidone Festival 2015: alle ore 21.15, Piazza XXV Aprile 8o l'ex consorzio agrario in caso di maltempo) ospiterà il concerto di Antonella Ruggiero e Mark Harris.

E’ stato confermato sabato 5 settembre il secondo appuntamento in Comune di Pecorara del Val Tidone Festival 2015: alle ore 21.15, Piazza XXV Aprile 8o l’ex consorzio agrario in caso di maltempo) ospiterà il concerto di Antonella Ruggiero e Mark Harris.

Per la realizzazione dello spettacolo, che in caso di maltempo verrà spostato nell’ex Consorzio Agrario di Pecorara, si è particolarmente adoperata l’Amministrazione Comunale di Pecorara che, assieme alla Fondazione di Piacenza e Vigevano (principale sostenitore del progetto-musica della Val Tidone), ai Comuni di Pianello Val Tidone, Sarmato e ad altre otto Municipalità della Val Tidone, alla Provincia di Piacenza, all’Associazione Eventi Musicali della Val Tidone e a Fondazione Libertà, ha alcuni anni or sono dato vita alla Fondazione Val Tidone Musica, ente promotore ed organizzatore degli Eventi Musicali Internazionali della Val Tidone sotto la direzione artistica di Livio Bollani: come ha avuto modo di spiegarci il Sindaco, Pecorara crede fortemente in questo progetto e per questo il Comune si è impegnato a sensibilizzare alcune delle più importanti realtà produttive del territorio e non solo. In questo contesto rientra l’ormai consolidata collaborazione che il suo Comune ha instaurato con  la Engineering 2K di Fabrizio Bertola.

Il Val Tidone Festival rientra anche nel progetto “Musica 412”, rete interprovinciale di festival musicali itineranti lungo la ex-Strada Statale 412 della Val Tidone della Fondazione Val Tidone Musica e dall’Associazione Culturale Tetracordo. 

Antonella Ruggiero, considerata universalmente une delle voci più intense e suggestive del panorama musicale italiano, negli anni ha mostrato la sua curiosità sperimentando diverse forme sonore e artistiche. Dopo il percorso con i Matia Bazar, Antonella Ruggiero ha spaziato dalla musica sacra a quella per bambini, dal jazz al pop, passando per la musica ebraica, portoghese e orientale.

La carriera solista della Ruggiero inizia con “Libera” (1996), cui ha fatto seguito “Registrazioni moderne”, in cui rileggeva insieme a molti gruppi e solisti (da Madaski a Subsonica, passando per la Banda Osiris) la sua produzione precedente. Nel 1999 è la volta di “Sospesa”, in cui compaiono collaborazioni con Ennio Morricone e con Giovanni Lindo Ferretti.

Nel 2000 inizia un tour dedicato al repertorio sacro con il Quartetto Arkè e il percussionista Ivan Ciccarelli, fissato nel lavoro seguente “Luna crescente, Sacrarmonia” (2001). Dopo avere affrontato l’eredità di Broadway, nel 2002 è alla Biennale di Venezia per la prima al Teatro La Fenice di “Medea” di Adriano Guarnieri, diretta da Giorgio Barberio Corsetti e nel 2003 segue un ritorno pop con l’album “Antonella Ruggiero”.

Nel 2005 è la volta di “Big Band!”, tra brani di cantautori e echi latinoamericani (e il primo posto a Sanremo nella categoria donne con la canzone “Echi d’infinito”) e nel 2006 partecipa al progetto teatrale di Marco Goldin “L’abitudine della luce”. Tra le produzioni più recenti: “Stralunato recital live”, “Souvenir d’Italie”, viaggio all’interno della canzone italiana fra le due guerre e “Genova, la Superba”, dedicato alla tradizione della canzone d’autore della sua città, tra Bindi e De Andrè.

Ad ottobre 2008 esce “Pomodoro genetico”, progetto di Antonella Ruggiero e Roberto Colombo, nel quale le sonorità classiche degli archi si fondono con l’elettronica e la voce di Antonella. Nel novembre 2010 viene pubblicato “I regali di Natale”, CD contenente venti brani della tradizione cristiana del periodo natalizio, in un percorso che va dal medioevo agli anni ’40, attingendo dal repertorio classico e popolare.

A Febbraio 2014, dopo 7 anni di assenza torna sul palco del Festival di Sanremo con “Quando Balliamo” e “Da Lontano”, due brani che anticipano l’uscita dell’album di inediti “L’impossibile è certo” pubblicato nei giorni della manifestazione canora. A Pecorara Antonella sarà accompagnata al pianoforte da Mark Harris, musicista a sua volta con un curriculum straordinario, già punto di riferimento per artisti come Fabrizio De André, Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Giorgio Gaber, Mia Martini, Pino Daniele, Roberto Vecchioni, Renato Zero, Al Jarreau, Randy Crawford e tanti altri.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.