Quantcast

A Colonia le aziende piacentine conquistano i palati di tutto il mondo

Per il Consorzio Piacenza Alimentare, l’ente di promozione dedicato all’export più grande d’Italia, la presenza alla Fiera internazionale Anuga si è rivelata ricca di prospettive

Sono i prodotti più invidiati e imitati del mondo, il Made in Italy agroalimentare si conferma un marchio capace di influenzare i mercati internazionali. Per il Consorzio Piacenza Alimentare, l’ente di promozione dedicato all’export più grande d’Italia, la presenza alla Fiera internazionale Anuga si è rivelata ricca di prospettive.

“Un ottimo lavoro di squadra – ha commentato il Presidente Sante Ludovico – L’ingente sforzo economico, messo in campo dalle aziende consorziate per essere presenti all’Anuga, è stato premiato da importanti ritorni sia in termini di New Business sia in termini di ricerca e innovazione. Viaggiare per il Consorzio Piacenza Alimentare vuol dire aprirsi a nuove opportunità di business e all’innovazione.”

Quattro giorni passati nel cuore della Germania per partecipare ad una fiera che ha registrato numeri da record, superando gli oltre 160 mila visitatori provenienti dai 4 continenti. La 16 Aziende piacentine, presenti sotto la Bandiera del Consorzio, si sono confermate un unicum nel panorama nazionale: una strategia “collaborativa” ha avvantaggiato la visibilità dei prodotti del nostro territorio.

Piacenza, dunque, ben riconoscibile tra gli 7000 espositori presenti alla manifestazione, grazie all’immagine e alla promozione coordinata curata dal Consorzio Piacenza Alimentare.  Citres, Salumificio San Carlo, Salumificio San Michele, Molino Dallagiovanna, Valcolatte, Italfood, Polenghi Group, La Pizza+1, Ma-Vi Trade, Colla, ARP, Columbus, Copador, Steriltom, Serena, Torrefazione Musetti questo nutrito gruppo di imprenditori è tornato dall’esperienza tedesca  con ottime impressioni e risultati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.