Quantcast

Basket C, Fiorenzuola pronto al debutto. Moscatelli: “Vogliamo partire bene”

Inizia domenica 4 ottobre (ore 18) al PalaMagni il campionato dell'Asd Fiorenzuola 1972. Ozzano è il primo avveersario per il quintetto guidato da Simone Lottici

Più informazioni su

Inizia domenica 4 ottobre (ore 18) al PalaMagni il campionato dell’Asd Fiorenzuola 1972. Ozzano è il primo avveersario per il quintetto guidato da Simone Lottici.

Il neocapitano di Fiorenzuola Leonida Moscatelli si dice onorato per il nuovo ruolo e punta un deciso avvio di stagione: “Abbiamo lavorato tanto – spiega Moscatelli – e non saremo ancora al massimo della condizione. Però stiamo bene e vogliamo iniziare il campionato nel migliore dei modi”.

Rispetto alla passata stagione quali pensi possa essere il vostro valore aggiunto?
“Sono arrivati giocatori, ma sono convinto che la nostra arma vincente possa davvero essere Simone Lottici. Un tecnico dal bagaglio tecnico e umano davvero straordinario, che certo vale almeno una serie A2”.

Da questa stagione sei il nuovo capitano dell’Asd Fiorenzuola. Come è maturata questa decisione?
“Non lo so, credo sia stato Simone Lottici a deciderlo. Sono davvero onorato di poter ricoprire questo ruolo, ma anche le responsabilità inevitabilmente aumenteranno”.

Che cosa ci puoi dire a proposito di Ozzano?
“Conosco il loro play e i due lunghi, tre ottimi giocatori. Però non so molto a proposito di Ozzano. E’ una squadra nuova, tutta da scoprire, non so davvero quale possa essere la diemnsione dei nostri primi avversari”.

In precampionato avete ottenuti quasi sempre risultati positivi, mentre in Coppa Ferrari con Piacenza è arrivata una sconfitta.
“Io guardo soprattutto alla prestazione, che non è certo mancata. Siamo stati in partita fino al riposo, poi abbiamo avuto un black out, ma nel complesso abbiamo dimostrato di non essere inferiori a Piacenza. E sono convito che potremo giocarcela con tutte le squadre senza alcun problema”.

Nel girone di andata giocherete quasi sempre al PalaMagni. Mentre nel ritorno, ovviamente, sarete quasi sempre impegnati in trasferta. Un problema o un vantaggio?
“Preferiremmo tutti un calendario con l’alternanza tra casa e trasferta, ma non possiamo farci niente e dovremo affrontare con la stessa mentalità le partite in casa e quelle in trasferta, senza condizionamenti”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.