Quantcast

Consorzio Bonifica, il 13 e 14 dicembre si eleggono i nuovi rappresentanti

Saranno gli stessi consorziati che potranno scegliere i componenti degli organi amministrativi che si prenderanno cura della gestione del Consorzio

Più informazioni su

L’appuntamento con le elezioni del Consorzio di Bonifica di Piacenza si rinnoverà domenica 13 e lunedì 14 dicembre 2015, una scadenza rilevante per il territorio piacentino in cui tutti gli aventi diritto al voto saranno chiamati a decidere i rappresentanti dell’ente per i prossimi cinque anni.

Saranno gli stessi consorziati infatti che potranno scegliere i componenti degli organi amministrativi che si prenderanno cura della gestione del Consorzio. Il risultato delle consultazioni permetterà di individuare la rappresentanza eletta che costituirà gli organi che avranno il compito di indirizzare le linee strategiche consortili e il governo sotto il profilo idraulico dell’intero comprensorio di competenza “secondo i principi di efficienza, efficacia, economicità, trasparenza e sussidiarietà”.

Il Consorzio di Bonifica di Piacenza rende noto che fanno parte dell’Assemblea Elettorale, con diritto all’elettorato attivo e passivo, tutti i proprietari degli immobili iscritti nel catasto consortile, in regola con il pagamento dei contributi consortili. Sul portale del Consorzio www.cbpiacenza.it, nella apposita sezione dedicata alle Elezioni 2015, si può consultare l’elenco provvisorio degli aventi diritto al voto e ottenere tutte le informazioni necessarie ed esaustive per partecipare attivamente al voto.

L’elenco provvisorio degli aventi diritto al voto è consultabile presso la sede del Consorzio in strada Valnure 3 a Piacenza e nei giorni di apertura anche negli uffici periferici di Bettola, Bobbio, Borgonovo Val Tidone e Fiorenzuola d’Arda. Il 13 e 14 dicembre saranno numerosi anche i seggi a disposizione per le operazioni di voto (vedi l’elenco allegato).

“I Consorzi di bonifica sono una originale esperienza di autogoverno del proprio territorio – ha sottolineato il direttore generale del Consorzio di Piacenza Massimo Bonacini – ,un esempio molto concreto di federalismo applicato in modo democratico e secondo il principio della sussidiarietà, un principio costituzionale che rappresenta l’unitarietà del modello consortile che unisce tutte le diverse componenti territoriali  : i cittadini consorziati, l’ agricoltura, l’industria, il commercio , le realtà associative. Tutti protagonisti attivi della salvaguardia della risorsa acqua dalla difesa idraulica e  idrogeologica del comprensorio all’irrigazione, essenziale per una terra a vocazione agroalimentare come quella di Piacenza.”.

SEGGI PREVISTI:

PIACENZA:                         
Seggi nn. 1 e 2 presso la “sede legale del Consorzio”, Strada Val Nure 3 29122 – Piacenza;
Seggi nn. 3 e 4 presso il “Palazzo Agricoltura”, Via Colombo 35 – 29122 Piacenza per i Comuni di Piacenza, Calendasco, Caorso, Gazzola, Gossolengo, Monticelli d’Ongina, Podenzano, Pontenure, Rivergaro, Rottofreno, Vigolzone, San Giorgio Piacentino;

BORGONOVO V.T.:           
Seggio n. 5 presso la “sede operativa del Consorzio”, Via Fermi 33 – 29011 Borgonovo Val Tidone (Pc) per i Comuni di Borgonovo Val Tidone, Agazzano, Caminata, Castel San Giovanni, Gragnano Trebbiense, Nibbiano, Pecorara, Pianello, Piozzano, Sarmato, Ziano Piacentino;

FIORENZUOLA D’ARDA:
Seggio n. 6 presso la “sede operativa del Consorzio”, Magazzino Gallo c/o località San Protaso – 29017 Fiorenzuola d’Arda (Pc) per i Comuni di Fiorenzuola d’Arda, Alseno, Besenzone, Cadeo, Carpaneto Piacentino, Castelvetro, Cortemaggiore, S. Pietro in Cerro Villanova,;

BETTOLA:
Seggio n. 7 presso la sede “Unione Montana Alta Val Nure” l’Unione, Piazza Colombo 9 – 29021 Bettola (Pc) per i Comuni di Bettola, Farini, Ferriere, Gropparello, Ponte dell’Olio;

BOBBIO:
Seggio n. 8 presso la sede “Unione Montana Valli Trebbia e Luretta”, via Garibaldi 48 – 29022 Bobbio (Pc) per i Comuni di Bobbio, Brallo di Pregola, Cerignale, Coli, Cortebrugnatella, Ottone, Travo, Zerba;

VERNASCA:
Seggio n. 9 presso la “sede operativa del Consorzio”, Diga di Mignano c/o località Diga di Mignano – 29010 Vernasca (Pc) per i Comuni di Vernasca, Castell’Arquato, Lugagnano, Morfasso.

Consorzio di Bonifica, Foti (FdI-An): “Illegittima adesione  alla società Gal” – L’articolo 6 dello statuto della società consortile a responsabilità limitata, senza scopo di lucro, denominata “Gal del Ducato società consortile” prevede che la stessa società abbia anche lo scopo della “gestione e realizzazione di progetti indirizzati allo sviluppo economico del territorio della provincia di Parma e Piacenza”.

Lo afferma il consigliere regionale piacentino Tommaso Foti (Fdi-An) in un’interrogazione rivolta alla Giunta regionale, dove segnala che il Comitato amministrativo del Consorzio di bonifica di Piacenza avrebbe deliberato, con un atto datato 19 maggio 2015, l’adesione a questa società fissando la quota di partecipazione a 500 euro.

“In seguito – aggiunge il consigliere di Fratelli d’Italia – con una nuova delibera del 27 maggio 2015, lo stesso Comitato, dopo “un più preciso esame e approfondimento dei probabili criteri regionali per la selezione delle strategie di sviluppo locale Leader (Ssl) e dei Gruppi di azione locale (Gal)” avrebbe aumentato la quota di partecipazione a 20.000 euro.

Lo statuto del Consorzio di bonifica di Piacenza, tuttavia, – osserva Foti – non contiene disposizioni che lo autorizzino “a partecipare a società, al di là della classificazione e delle finalità delle stesse”. A questo proposito, il consigliere cita l’articolo 12 della legge regionale 42/1984 (“Nuove norme in materia di enti di bonifica”), dove si specifica che: “i Consorzi di bonifica sono persone giuridiche pubbliche e svolgono la propria attività entro i limiti consentiti dalla legge e dai rispettivi statuti”.

Foti chiede quindi se la Giunta sia a conoscenza di questi fatti, se ritenga che le decisioni assunte dal Comitato amministrativo del Consorzio di bonifica di Piacenza siano conformi alle norme legislative e statutarie vigenti e quali iniziative intenda assumere al riguardo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.