Quantcast

Daniele Ronda il 17 presenta “Terra ubriaca” per gli alluvionati

Per l’occasione, il cantautore piacentino presenterà in anteprima live l’inedito “TERRA UBRIACA”, brano scritto da Daniele Ronda insieme a Mucci Bravo, N.L.S., T Flow e Piccio, in seguito alla tragica alluvione che ha colpito

Più informazioni su

DANIELE RONDA presenta “TERRA UBRIACA”

Il brano scritto in seguito all’alluvione di Piacenza con Ft. MUCCI BRAVO, N.L.S., T FLOW e PICCIO. L’inedito verrà presentato in anteprima live il 17 OTTOBRE a PIACENZA alle ore 21 in occasione dell’ultima data del “DIVERSITA’ TOUR”. I proventi del brano saranno interamente devoluti in beneficenza per aiutare le zone alluvionate del piacentino.

Dopo aver attraversato in concerto da nord a sud tutta l’Italia, l’artista piacentino DANIELE RONDA e il suo FOLKLUB saranno testimonial dell’evento promosso dall’Associazione di Promozione Sociale RADICI e danno appuntamento il 17 ottobre a Piacenza per l’ultima data del “Diversità Tour”, una serata speciale in cui verranno raccolti fondi per aiutare le zone alluvionate di Piacenza (in Piazza Cavalli – inizio concerto ore 21.00 – con ingresso gratuito).

Per l’occasione, il cantautore piacentino presenterà in anteprima live l’inedito “TERRA UBRIACA”, brano scritto da Daniele Ronda insieme a Mucci Bravo, N.L.S., T Flow e Piccio, in seguito alla tragica alluvione che ha colpito il territorio piacentino, lo scorso 14 settembre.
I proventi della vendita del brano saranno interamente devoluti in beneficenza, così come lo saranno tutti i ricavi derivanti dalla vendita del merchandising e quelli delle quote di adesione all’associazione RADICI che sarà presente con un proprio gazebo durante la serata. 
Il video di “Terra Ubriaca” è visibile al seguente link: http://youtu.be/QOUMVT92Qng.

«Quest’estate ho girato in lungo e in largo tutta l’Italia portando in ogni luogo la mia terra e portando a casa un pezzo di ogni luogo in cui sono stato – dichiara Daniele Ronda – Un arricchimento continuo, reciproco e affascinante. Chiuderò questo tour tornando nella mia Piacenza ferita. Cercherò nel mio piccolo di ridonare ai piacentini, almeno per una sera, un sorriso e un po’ di serenità e di raccogliere quanti più fondi possibili, con offerte libere e l’intero ricavato del merchandising di quella sera, per dare un contributo materiale alla mia terra»
Durante la serata Daniele Ronda eseguirà, alcuni dei brani tratti dal suo ultimo disco “La Rivoluzione” e dai precedenti “Daparte in folk” e “La sirena del Po”, tra cui la travolgente “La birra e la musica”.

Ad accompagnare il cantautore piacentino sul palco, il Folklub che, per la data di chiusura del tour, sarà composto dai pilastri Sandro Allario (fisarmonica, pianoforte, organo hammond) e Carlo Raviola (basso), dalla batteria di Enrico Torreggiani, e in occasione speciale, da Andrea Aloisi, storico violinista della band. Daniele Ronda, considerato uno dei più accreditati interpreti del cantautorato world italiano è anche autore e arrangiatore di successi musicali nazionali ed internazionali per artisti italiani di primissimo livello.
Nel 2011 fa il suo esordio discografico con l’album “Daparte in folk”, che contiene duetti con Davide Van De Sfroos e Danilo Sacco (ex cantante dei Nomadi), oltre ad alcuni brani scelti per diventare la colonna sonora del film “La finestra di Alice” (con Sergio Muniz, Fabrizio Bucci, e Debora Caprioglio). Nel novembre 2012 pubblica il suo secondo disco, “La sirena del Po” e, in due anni, si esibisce in 250 concerti in tutta Italia con un’importante serie di appuntamenti sold out (tra questi il Palabanca di Piacenza). Sempre nel 2012 vince il premio Mei come “Miglior progetto musica giovanile sul dialetto” e l’anno successivo riceve il prestigioso Premio Lunezia Etno Music.

Il 25 marzo 2014 esce il suo terzo disco “La Rivoluzione” (prodotto da JM Production/Bollettino Edizioni Musicali), per il quale Daniele Ronda riceve il Premio Enriquez 2014-Città di Sirolo (miglior album dell’anno per la categoria Musica pop e d’autore). Durante lo stesso anno il tour del cantautore conta oltre 80 date e riscuote un grande successo anche al sud. Ronda si esibisce sul palco del Concertone del 1° maggio insieme ai calabresi Taranproject, apre i concerti del “Mondovisione Tour-Stadi 2014” di Ligabue, allo Stadio Olimpico di Roma e allo Stadio San Siro di Milano, si esibisce tra i protagonisti del Concerto di Natale, in onda la sera della Vigilia su Rai2, condotto da Max Giusti.

Per celebrare il valore della cultura e delle tradizioni locali italiane, nel 2015 scrive il brano “Inno alle Diversità”, il cui video è stato realizzato in duetto con il calabrese Mimmo Cavallaro, leader dei Taranproject. Sempre durante quest’anno Daniele Ronda ritorna sul palco di Piazza San Giovanni in Laterano a Roma, in occasione del Concerto del Primo Maggio (in diretta televisiva su Rai 3 e in contemporanea radiofonica su Radio 2).

L’associazione di promozione sociale RADICI ha come finalità la riscoperta delle diversità di una cultura popolare attraverso il sostegno a iniziative culturali ed artistiche e in questa ottica cerca di favorire un legame sempre più stretto dell’arte e della cultura con il territorio. RADICI si ripromette di sostenere artisti ed eventi attraverso momenti d’incontro che hanno la finalità di evocare la bellezza di un luogo, la storia, l’arte, la musica, la poesia, in sintesi: tutto ciò che un territorio ispira legato alle sue radici (cfr. www.radiciaps.it).
In questa occasione l’Associazione è veramente grata a Daniele Ronda & al Folklub per avere avuto l’opportunità di essere al loro fianco nella raccolta di fondi a sostegno delle zone colpite dalla recente alluvione che ha colpito il piacentino.
Tutti gli introiti derivanti dalla vendita del merchandising e dalla quote di adesione all’associazione (dieci euro) saranno interamente offerti in beneficenza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.