Quantcast

Girometta (Fi): “Parcheggio gratis per i disabili sulle strisce blu”

“Il diritto alla mobilità, sancito dalla Costituzione, - afferma - deve essere protetto e garantito soprattutto nei confronti delle persone disabili, in quanto costituisce una condizione essenziale per la loro integrazione sociale”.

Più informazioni su

Consentire ai veicoli di persone disabili di sostare gratuitamente sugli spazi “blu”. La richiesta arriva da Maria Lucia Girometta, capogruppo Forza Italia in consiglio comunale, che sul tema ha presentato un’interrogazione urgente.
 
“L’Amministrazione comunale – scrive – recependo le sollecitazioni e le istanze dell’intera comunità piacentina, ha sempre dimostrato particolare sensibilità per le esigenze e le problematiche dei cittadini disabili. Purtroppo molti automobilisti parcheggiano sugli spazi riservati ai disabili, con grave danno a quelle persone che fanno fatica a camminare o sono anziani”. “In alcuni zone di Piacenza poi, tali parcheggi sono pochi, come in quelle limitrofe a Piazza San Antonino e Via Verdi”

“Nella nostra città, inoltre, – prosegue – non è prevista alcuna esenzione dal pagamento della tariffa, per la sosta nelle aree a pagamento delimitate da strisce blu, per gli autoveicoli che espongono il contrassegno per disabili”.

Esenzione, specifica Girometta, invece prevista in alcune città: “Qualche anno fa, anche la presidenza dell’ANCI, con una nota inoltrata alle associazioni regionali dei Comuni, ha invitato le Amministrazioni Comunali ad autorizzare la sosta gratuita dei veicoli a servizio delle persone disabili anche nelle aree in cui è prevista la sosta a pagamento”.

Per questo Girometta chiede all’amministrazione comunale la possibilità di adottare una specifica norma in questo senso e “se intenda destinare almeno un altro parcheggio riservato ai disabili nelle immediate vicinanze di Piazza S.Antonino e Via Verdi, dove esiste un unico posteggio a loro riservato”.

“Il diritto alla mobilità, sancito dalla Costituzione, – conclude – deve essere protetto e garantito soprattutto nei confronti delle persone disabili, in quanto costituisce una condizione essenziale per la loro integrazione sociale”.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.