Quantcast

In moto sulle Ande per solidarietà, il viaggio del Raid for Aid Team foto

Sabato 3 ottobre presso il convento delle Suore Gianelline di Piacenza è stato presentato il prossimo viaggio di Raid For Aid Team

Più informazioni su

Sabato 3 ottobre presso il convento delle Suore Gianelline di Piacenza è stato presentato il prossimo viaggio di Raid For Aid Team. (comunicato stampa)

In viaggio verso l’Arca di Noè

Avventura e solidarietà in moto verso Cile, Bolivia e Argentina alla ricerca dell’Arca di Noè

Non è uno scherzo né un errore: cercheremo l’arca di Noè in Sudamerica! In effetti l’abbiamo già cercata in un precedente viaggio in Terra Santa, là dove la vuole la leggenda: in Turchia sotto al monte Ararat. Ovviamente non l’abbiamo trovata ma quanta stupenda umanità abbiamo visto in quei luoghi, in Siria, Libano, Giordania, Israele, adesso cosi martoriati e difficili da visitare!

Questa volta però troveremo l’arca di Noè, perché è il nome di una scuola “speciale” in Argentina gestita dalle suore Gianelline, che sarà il nostro obiettivo di solidarietà del nostro prossimo viaggio.

Il 25 ottobre prossimo, noi di Raid for Aid, partiremo per il sud America, un lungo viaggio che si snoderà tra Cile, Bolivia ed Argentina. La partenza è prevista da Iquique, nel nord del Cile, dove le nostre moto, spedite con un container via nave ad inizio settembre, dovrebbero arrivare tra qualche giorno. Da qui saliremo sugli altipiani boliviani, a 3800 metri di quota sul livello del mare, dove attraverseremo correndo sulla sua crosta solida  il Salar de Uyuni, un immenso lago salato grande quanto la nostra regione.

Entreremo poi in Argentina, dove visiteremo i deserti d’altura (la puna, sopra i 4000 metri sul livello del mare), e poi ci spingeremo verso est, fino alla regione delle missioni gesuite (la cui  storia è ben raccontata nel famoso film “MIssion” con Robert De Niro), e alle imponenti cascate di Iguazu, al confine con Uruguay e Brasile. Ultima tappa Buenos Aires, luogo di arrivo di tanti emigrati italiani nei secoli passati, e qualcuno anche nostro. Ma prima di arrivare nella capitale argentina  faremo sosta a Nogoyà, circa 400 km a nord ovest. In questa piccola cittadina visiteremo “L’Arca di Noè”, una istituzione creata dalle suore gianelline di Piacenza circa 42 anni fa. La scuola segue bambini, adolescenti e giovani con necessità educative speciali.

I ragazzi, sia maschi che femmine, vengono da un tessuto sociale molto povero, fatto di famiglie ad alto rischio sociale, continuamente esposte a situazioni di emarginazione. Vari sono sia il livello sociale che intellettivo di questi giovani. Così come varie sono le patologie, con una prevalenza della sindrome di down. Ai ragazzi viene offerta sia la possibilità di un’educazione formale adatta alle loro capacità, sia attività specifiche ed assistenza specialistica in base alle loro necessità e, se possibile, si organizzano anche attività di formazione professionale (cucito, informatica, panificazione, falegnameria ecc..), attività manuali e sportive. Attualmente la struttura ospita 156 “studenti”.

Questa scuola è “la mission” che Raid for Aid ha deciso di sostenere in questo viaggio grazie al sostegno economico di qualche sponsor, alle attività organizzate dall’associazione nel corso di un anno e grazie all’aiuto dei tanti amici e sostenitori che ci seguono ormai da tanti anni e che contribuiscono anche solamente con l’acquisto di una t-shirt. Possiamo ancora aumentare il contributo per la scuola di Nogoyà e chiunque volesse partecipare può fare un versamento diretto sul conto corrente indicato sul sito www.raidforaid.com oppure contattarci via e-mail o ancora presentarsi direttamente da don Silvio Pasquali nella parrocchia di San Lazzaro, a Piacenza.

Una volta iniziato il viaggio terremo aggiornati i lettori di Libertà con i report che invieremo quando possibile, sperando che siano sempre in molti a seguirci e sostenerci anche in quest’avventura. Andremo in sud America e sosteniamo un progetto in terra argentina, ma non dimentichiamo, e come potremmo farlo, quello che recentemente è accaduto nelle nostre belle vallate, in val Nure in particolare dove con “ l’Associazione Bettola nel mondo” abbiamo iniziato una bella collaborazione. Proprio per questo, insieme agli altri moto-club della provincia organizzeremo, nella prossima primavera, un moto-tour benefico a sostegno delle nostre valli . Ma ora ….. il sud America ci aspetta!

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.