Quantcast

“Narcotizzata insieme al bimbo di 10 anni”. Su Rete 4 l’allarme furti a Morfasso

Il sindaco Paolo Calestani insieme ad alcuni cittadini sono stati in collegamento nel corso della puntata di lunedì sera: fra i temi toccati quello dell'allarme furti che nelle ultime settimane hanno colpito il piccolo comune

 

Più informazioni su

“I ladri mi hanno narcotizzata insieme al mio nipotino di 10 anni”. L’allarme furti nel comune di Morfasso (Piacenza) è arrivato davanti alle telecamere di “Quinta Colonna”, trasmissione in onda su Rete 4 condotta da Paolo Del Debbio.

Il sindaco Paolo Calestani insieme ad alcuni cittadini sono stati in collegamento nel corso della puntata di lunedì sera: fra i temi toccati quello dell’allarme furti che nelle ultime settimane hanno colpito il piccolo comune.

“Fino a qualche tempo fa Morfasso era un’isola felice – ha sottolineato il primo cittadino – lasciavamo porte di casa e auto aperte, oggi sembra di essere in guerra. Questi ladri non hanno paura di niente, buttano giù le porte e non hanno remore a introdursi in abitazioni nelle quali vivono anziani e bambini”. “Dalle indagini sembra si tratti di bande che si aggirano sul territorio e prediligono questa zona per le maggiori vie di fuga”.

Calestani ha ricordato la sua richiesta alla Prefettura per ottenere più pattuglie a controllo del territorio: “Vanno mantenuti i presidi sul territorio – ha concluso facendo riferimento all’ipotesi di accorpamento della Prefettura di Piacenza con quella di Parma – altrimenti siamo lasciati allo sbando”.

A parlare è stata anche una delle vittime dei furti degli ultimi giorni, raccontando di essere stata narcotizzata dai malviventi insieme al nipotino di soli 10 anni. “Abbiamo impiegato mezz’ora per svegliarlo – ha detto – io da diversi giorni passo le notti ospite di parenti. Quando viene violata l’intimità della propria casa non si vive più”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.