Quantcast

Nuova “casa” per il Day Hospital di oncologia. “Più attenzione al benessere del malato” foto

Inaugurata la nuova sede del day hospital di Oncologia. La struttura è collocata nel nucleo antico dell'ospedale di Piacenza, in una palazzina completamente ristrutturata e collegata al reparto di Oncologia

Più informazioni su

“Una struttura moderna e umana”. Taglio del nastro venerdì pomeriggio per la nuova sede del day hospital di Oncologia. La struttura è collocata nel nucleo antico dell’ospedale di Piacenza, in una palazzina completamente ristrutturata e collegata al reparto di Oncologia.

La Regione promette: “Un ospedale nuovo per Piacenza”

“Nel realizzare la struttura – hanno sottolineato il direttore generale Ausl Luca Baldino insieme al primario di Oncologia Luigi Cavanna – è stata dedicata particolare attenzione al benessere del malato”. Il day hospital è dotato di sette ambulatori e dodici sale per farmacoterapia, oltre ai locali per l’accettazione, l’attesa, le prestazioni ecografiche e il punto prelievi.

È presente anche una saletta riservata per consentire agli psicologi del reparto di svolgere gli incontri a supporto dei pazienti. La presenza media giornaliera è di 90 pazienti che usufruiscono di tredici letti elettrici e sedici poltrone. Il reparto è dotato di un sistema elimina-code, che permette ai malati di verificare la loro posizione nelle liste d’attesa. Tutti i locali sono dotati di filodiffusione.

I lavori, iniziati alla fine di novembre 2013, si sono conclusi lo scorso marzo: l’intervento è costato 2milioni e 300mila euro, finanziato (per la maggior parte con fondi statali e dalla Regione con 275mila euro) nell’ambito di un più ampio progetto di ristrutturazione del valore di 5 milioni e mezzo di euro.

Le persone ricoverate nel nuovo Day Hospital possono usufruire di 13 letti per degenza elettrificati, oltre a 16 poltrone costruite con una particolare struttura che consente l’esecuzione della manovra di rianimazione cardiopolmonare. Il nuovo reparto di Day Hospital è posto in stretta connessione con il reparto di degenza: “Questo – è stato sottolineato – consentirà ai 12 medici e a tutto il personale sanitario di seguire con maggiore efficienza i pazienti”.

Nel reparto vengono dimessi annualmente oltre 2300 pazienti, con una presenza media giornaliera di oltre 90 persone. Le principali patologie trattate sono quelle relative ai tumori della mammella, dell’apparato gastrointestinale e del polmone.

Al taglio del nastro ha partecipato l’assessore regionale alle Politiche per la Salute Sergio Venturi, accompagnato per l’occasione dalla collega Paola Gazzolo e dal parlamentare Pd Marco Bergonzi. Presenti anche il sindaco Paolo Dosi, l’assessore al Welfare Stefano Cugini, i consiglieri regionali Katia Tarasconi, Gian Luigi Molinari, e i sindaci di Fiorenzuola e Bobbio Gianni Compiani e Roberto Pasquali. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.