Quantcast

Quinto acuto della Vigor Carpaneto, battuto il Pallavicino (2-1)

Grazie a questi ennesimi tre punti, la formazione di Mino Lucci conquista la quinta vittoria (anche consecutiva) in sei partite e consolida il secondo posto in classifica

Più informazioni su

Qualche patema nel finale, anche se in precedenza c’era stata la possibilità di “ammazzare” il match. Alla riga del totale, comunque, è arrivata la vittoria che rende felice la squadra piacentina. A distanza di tre settimane, la Vigor Carpaneto 1922 torna a esultare davanti al pubblico amico grazie al 2-1 contro il Pallavicino.

Grazie a questi ennesimi tre punti, la formazione di Mino Lucci conquista la quinta vittoria (anche consecutiva) in sei partite e consolida il secondo posto in classifica, ora solitario visto che la Fidentina – alla vigilia appaiata ai biancazzurri – è stata fermata sul pareggio dalla Folgore Rubiera. In testa, invece, c’è sempre il Castelvetro, a segno contro il Brescello. 

Inizia, dunque, al meglio il nuovo trittico di incontri ravvicinati per la Vigor, impegnata mercoledì sul campo reggiano di Luzzara e domenica in casa con la Casalgrandese. Un tris aperto bene dal Carpaneto, in un match che non si presentava facile. Il Pallavicino, infatti, arrivava in terra piacentina forte della seconda miglior difesa del girone con sole tre reti subite, peraltro tutte nel turno infrasettimanale contro la Sanmichelese. Per contro, la Vigor iniziava il match con il biglietto da visita di miglior attacco del campionato, con un curioso duello statistico inserito all’interno dell’incontro.

La cronaca del match vede i primi venti minuti in sostanziale equilibrio, con le due squadre impegnate nella ricerca del gol che sbloccasse il risultato, ma con il taccuino vuoto, senza occasioni particolari. Il primo circoletto rosso lo fa registrare la Vigor, che al 25′ passa in vantaggio sugli sviluppi di un calcio di punizione: schema avviato da Ruffini e conclusione vincente in girata di Andrea Lucci, autore di un tiro imprendibile sotto l’incrocio dei pali per l’1-0 a favore del Carpaneto. Subita la doccia fredda, il Pallavicino prova a reagire con una bella conclusione di Lucev da fuori area, ma Serena non si fa sorprendere. Nell’ultimo quarto d’ora del primo tempo, la squadra di Busseto prova a rendersi pericolosa con Matteo Bertelli, autore di due conclusioni che però terminano a lato.

La ripresa si apre con gli ospiti che proseguono nella pressione e questa volta è Lucev a provarci, anche se il suo tiro non è preciso. Chi va a segno, invece, è il Carpaneto, che al 54′ trova il 2-0: corner di Ruffini e incornata di Delporto, che festeggia la quinta rete stagionale in campionato. 

Il match sembra mettersi in discesa per la Vigor, vicina al tris verso l’ora di gioco: bella discesa di Barba sulla sinistra, cross al centro per Piccolo che si trova a tu per tu con il portiere, ma la conclusione è troppo debole. Sulla ribattuta, lo stesso attaccante tenta la girata, terminata però a lato. Gol sbagliato, gol subito e così due minuti più tardi il Pallavicino accorcia le distanze: fallo in area di Serena sul neoentrato Di Mauro e rigore trasformato da Cerati che spiazza l’estremo difensore locale. 

Il match si mantiene vivace: al 69′ Ruffini va vicino al 3-1 con una punizione terminata di poco a lato e lo stesso fa Barba sessanta secondi dopo, ma Menta compie un miracolo e salva la porta. Il Pallavicino preme alla ricerca della rimonta e all’84’ è solo l’incrocio dei pali a salvare la Vigor sulla punizione perfetta di Cerati.

VIGOR CARPANETO 1922-PALLAVICINO 2-1
VIGOR CARPANETO 1922: Serena, Pignatiello, Barba, Alberici, Dosi, Lovattini, Delporto (90′ Armani), Compiani, Piccolo (65′ Fumasoli), Ruffini, Lucci A. (82′ Bertelli R.). (A disposizione: Filippini, Strozzi, Caporali, Perazzi). All.: Lucci S.
PALLAVICINO: Menta, Cabrini (85′ Costantino), Mazza, Arata, Corbari, Bertelli M., Cambielli (46′ Bonomi), Nadotti, Cossetti, Cerati, Lucev (57′ Di Mauro). (A disposizione: Boccalini, Cremona, Eva, Cardillo). All.: Pietranera
ARBITRO: Pirazzoli di Finale Emilia (assistenti Capasso e Cocchiara di Piacenza)
RETI: 25′ Lucci, 54′ Delporto, 62′ rig. Cerati

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.