Quantcast

Rimborsi ai pompieri piacentini volontari, ok bipartisan in Regione

La Regione accoglie l’iniziativa leghista per tutelare i vigili del fuoco volontari dei distaccamenti piacentini di Bobbio e Castelsangiovanni

Più informazioni su

La Regione accoglie l’iniziativa leghista per tutelare i vigili del fuoco volontari dei distaccamenti piacentini di Bobbio e Castelsangiovanni. Maggioranza e minoranza unite, questo pomeriggio in consiglio regionale, nel tentativo di  continuare a garantire agli operatori le coperture dei costi delle visite mediche e i rimborsi delle spese di trasporto e degli costi sostenuti durante il servizio.

L’allarme era scattato dopo una nota del capo dipartimento dei vigili del fuoco, Francesco Antonio Musolino, che parla di “gratuità” della prestazione resa dai volontari del Corpo. In aula il Pd – in accordo con la Lega Nord – ha emendato la risoluzione dei consiglieri del Carroccio: Dal contributo bipartisan è
nato un testo che impegna la giunta regionale a “verificare la possibilità” di rendere gratuite le visite mediche sostenute dai vigili del fuoco volontari e “ad attivarsi per bloccare l’eventuale proposta di eliminazione dei rimborsi spettanti ai volontari dei vigili del fuoco che operano durante il proprio orario di lavoro”.

“Ancora una volta gli enti locali devono rimediare ai danni prodotti dallo Stato centrale. Il governo centrale decide e legifera senza conoscere e sapere ciò che accade sui territori. Ancora una volta la Lega si conferma motore propulsivo dell’iniziativa in Regione”, dice il capogruppo leghista Alan Fabbri.
“I vigili del fuoco volontari sono una risorsa preziosissima: assicurano il servizio 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno – aggiunge il consigliere regionale Matteo Rancan -: solo un governo folle può pensare di accanirsi su di loro, imponendo loro anche le spese. Viene da pensare che il governo voglia smantellare questa risorsa preziosa, ma noi non ci stiamo e in Regione oggi abbiamo dimostrato, ancora una volta, che la Lega è capace di fare la
differenza”.

Nella risoluzione il Carroccio invoca inoltre un impegno giunta di viale Aldo Moro a “sensibilizzare il parlamento e il governo perché dispongano la riduzione dei costi delle visite mediche a carico degli aspiranti volontari” e chiede alla giunta di viale Aldo Moro di “farsi portavoce di una revisione della normativa e della regolamentazione attuali  superando gli ostacoli in materia di reclutamento”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.