Quantcast

Sabato alla Passerini si presenta la guida “La Via del Volto Santo”

Nove tappe che uniscono Pontremoli a Lucca ripercorrendo un'antica variante della via Francigena, oggi chiamata via del Volto Santo. Fu utilizzata nel passato per sfuggire le zone malariche della costa

Più informazioni su

Sabato 3 ottobre alle ore 17, presso la Biblioteca Passerini Landi di Piacenza, verrà presentata la guida “La Via del Volto Santo” scritta da Nino Guidi, che sarà presente, e da Oreste Verrini.

Nove tappe che uniscono Pontremoli a Lucca ripercorrendo un’antica variante della via Francigena, oggi chiamata via del Volto Santo. Fu utilizzata nel passato per sfuggire le zone malariche della costa e per rendere omaggio alla statua lignea del Volto Santo, il Cristo Tunicato conservato nel Duomo di San Martino a Lucca e meta di pellegrinaggio fin dalla sua misteriosa e leggendaria comparsa.

Nove tappe che ci portano ad attraversare la Lunigiana prima e la Garfagnana poi, passando per antiche mulattiere, borghi perfettamente conservati in una terra ricca di storia e di tradizioni.

Il ricavato dalla vendita della guida andrà a favore delle popolazioni recentemente colpite dal maltempo nell’Appennino piacentino.

A condurre l’incontro, il presidente dell’associazione “Via degli Abati” Luciano Allegri.

Il libro – parte del cui ricavato sarà destinato alla popolazione di Farini colpita dall’alluvione – presenta le nove tappe che uniscono Pontremoli a Lucca ripercorrendo un’antica variante della via Francigena, oggi nota come via del Volto Santo, in omaggio alla statua lignea del Cristo Tunicato custodita nel Duomo di San Martino a Lucca.

Gli autori raccontano, nelle pagine del volume, borghi storici e antiche strade, paesaggi naturali e patrimoni ambientali e culturali da scoprire. Nino Guidi, guida ambientale e artigiano del restauro del legno, ha ideato numerosi itinerari escursionistici italiani ed è fautore del recupero geografico del Cammino dell’abate Niklaus Bergsson, che nel 1154 intraprese e concluse il viaggio dall’Islanda a Gerusalemme: un percorso che lui stesso ha portato a termine, a piedi per cinque mesi, in solitaria, dall’isola del Nord Europa a Roma. Oreste Verrini, professore di Economia a contratto dell’Università degli Studi di Pisa, è appassionato di storia e archeologia, impegnato già da alcuni anni nella valorizzazione di percorsi tra Lunigiana e Garfagnana. 
 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.