Quantcast

Secondo test “tedesco” per Lpr, sconfitta 1-3

Nella seconda amichevole contro i tedeschi dello Friedrichshafen siede sulla panchina della Lpr Volley coach Giuliani che schiera il sestetto classico con Coscione in cabina di regia, Luburic opposto, Zlatanov e Papi in posto 4, Tencati e Patriarca al centro e Manià libero. Buona la prova di capitan Zlatanov che chiude con ben 19 punti, in doppia cifra finisce anche Luburic con 11. Tra le fila dei tedeschi Finger mette a segno 21 punti e buona la prestazione di Perry che chiude con il 76% in difesa.

Più informazioni su

LPR VOLLEY PIACENZA – VBV FRIEDRICHSHAFEN 1-3 (21-25; 18-25; 25-23; 25-27)

Lpr Volley: Manià (L), Coscione 2, Papi 6, Sedlacek 5, Patriarca 9, Zlatanov 19, Luburic 11, Tencati 7, Tavares. N.E. Cottarelli   ALL.: Giuliani

VBV Friedrichshafen: Spath, Joventino 6, Nalobin 14, Finger 21, Honore 10, Perry (L), Gunthor 1, Geiler 7, Aciobanitei 9, Kocian 2. .N.E. Gontariu, Tischer  ALL.: Moculescu

LPR VOLLEY PIACENZA

Battuta
Ace 6
Errori 14

Ricezione
Perfetta 38%
Positiva 48%

Attacco 43%

Muri 8

VBV FRIEDRICHSHAFEN

Battuta
Ace 6
Errori 15 

Ricezione
Perfetta 44%
Positiva 56%

Attacco 45%

Muri 12

Piacenza – Nella seconda amichevole contro i tedeschi dello Friedrichshafen siede sulla panchina della Lpr Volley coach Giuliani che schiera il sestetto classico con Coscione in cabina di regia, Luburic opposto, Zlatanov e Papi in posto 4, Tencati e Patriarca al centro e Manià libero. Buona la prova di capitan Zlatanov che chiude con ben 19 punti, in doppia cifra finisce anche Luburic con 11. Tra le fila dei tedeschi Finger mette a segno 21 punti e buona la prestazione di Perry che chiude con il 76% in difesa. 

Partenza shock con Piacenza che infila subito un punto dietro l’altro e tenta la fuga (5-0) ma gli ospiti non si spaventano e iniziano a giocare annullando il vantaggio sul 7 a 7 e con il muro su attacco di Luburic riescono nel sorpasso (7-8). I tedeschi controllano bene la parte centrale e allungano sui biancorossi con un +4 (12-16) e il set si chiude a loro favore con un tocco di Zlatanov a muro (21-25).

Friedrichshafen parte bene nel secondo set, Piacenza rimane vicina e risponde punto su punto; nella parte centrale i tedeschi allungano portandosi a +3  (13-17) con un attacco di Papi che finisce out. Gli uomini di Giuliani commettono qualche errore di troppo e i tedeschi scappano via chiudendo il parziale sul 18 a 25. 

Nel terzo set Papi lascia il posto a Sedlacek: la Lpr parte bene e va in vantaggio. I tedeschi rimangono vicini e sorpassano i padroni di casa complice una schiacciata di Patriarca che finisce fuori (11-12). Piacenza però non ci sta, torna avanti e con tenacia riesce a portarsi a casa il parziale con un attacco di Zlatanov (25-23). 

Il quarto parziale è equilibrato nelle prime battute con lo Friedrichshafen che si porta in vantaggio fin da subito ma Piacenza cerca di recuperare. Nel finale i tedeschi vanno sul +4 (20-24) ma Zlatanov guida i suoi compagni alla rimonta che però non riesce (25-27).

Giuliani (Allenatore Lpr Volley): “Ho visto qualche cosa buona anche se siamo stati un po’ discontinui. C’è ancora da lavorare. Buono il muro difesa. Aspettiamo l’arrivo dei nazionali: Kohut era presente questo pomeriggio in tribuna, aspettiamo Perrin e Ter Host. Sono tutti tre bei giocatori.”
G.C.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.