Quantcast

Tra musica, cinema e cabaret prosegue la rassegna “Off” di Teatro Gioco Vita

Ancora un fine settimana tra cinema, teatro e musica al Palazzo Ex Enel con il programma “off” del Festival di teatro contemporaneo “L’altra scena”, organizzato da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri di Piacenza e Comune di Piacenza, con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Tecnoborgo, Cariparma, Iren Emilia e la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita. 

Più informazioni su

Ancora un fine settimana tra cinema, teatro e musica al Palazzo Ex Enel con il programma “off” del Festival di teatro contemporaneo “L’altra scena”, organizzato da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri di Piacenza e Comune di Piacenza, con il sostegno di Fondazione di Piacenza e Vigevano, Tecnoborgo, Cariparma, Iren Emilia e la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita.

Concesso per l’occasione dalla Fondazione di Piacenza e Vigevano, il Palazzo da cui si accede da via San Siro 11 è sede delle attività collaterali del Festival, luogo di ristoro e di incontro ma anche di performance poliedrica, dai cortometraggi, al teatro d’improvvisazione, alla musica live. Giovedì 22 ottobre serata dedicata al cinema, in collaborazione con Concorto Film Festival, a partire dalle ore 22.

Durante la serata – intitolata “Oltre il corto”- verranno proiettati cortometraggi contraddistinti dal gusto per la sperimentazione e dall’ibridazione dei linguaggi. Il programma prevede: “Dødstrilogien” (“The Death Trilogy”) di Søren Grau (Danimarca, 2014); “DogMe” di Faezeh Nikoozad (Germania, 2014); “Feux” (“Fire”) di Mali Arun (Francia, 2015); “Le rêve de Bailu” (“Bailu Dream”) di Nicolas Boone (Francia, 2013); “Se essa lua fosse minha” (“Moon Street”) di Pedro Gossler e Larissa Lewandoski (Brasile, 2014). L’ingresso è gratuito.

Venerdì 23 ottobre è dedicato al teatro e alla musica. Alle ore 22 va in scena “The loser”, uno spettacolo di e con Matteo Galbusera, attore comico e clown professionista di ritorno da un’importante collaborazione con il “Cirque du Soleil”. Diretto da Adrian Schvarzstein e prodotto da MirabiliaFestival&FestinaLente, l’artista re dell’assurdo interpreta un solitario e frustrato impiegato delle poste che passa le sue domeniche a pescare. E ogni domenica, mentre pesca sul fiume, riscopre se stesso e ascoltando la radio si immedesima in un tennista di successo e molti altri personaggi nonsense…

La serata prosegue con il djset electroswing “Soirée agitée”, a partire dalle ore 23. Ultimo progetto del dj parmense Caino, “Soirée agitée” è il prodotto di un mix tra lo swing suonato vecchia scuola e l’elettronica dell’ultimo decennio. Sabato 24 ottobre, dalle ore 22, musica live con “OAK”. Band di spicco della scena indiepop bolognese, gli “Oak” suonano un pop acustico da cameretta, con una bella scrittura e un notevole orecchio per le melodie. Con l’aggiunta di Ilaria Ciampolini e Fabio Casacci al nucleo originario formato da Matteo Fortuni e Gregorio Salce, questi giovani artisti hanno mostrato progressi notevoli, inserendo anche spunti più elettronici.

In tutte le serate di apertura proposti al pubblico momenti conviviali: dalle ore 20 stand gastronomici su ruote e dalle ore 21 servizio bar. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.