Caccia alla lepre, a Piacenza chiusura anticipata al 22 novembre

La decisione è stata presa a seguito della valutazione dell'andamento dei prelievi dedotti dalla riconsegna dei tagliandi riepilogativi previsti dal Calendario venatorio

Più informazioni su

La Provincia di Piacenza, con provvedimento assunto in data odierna, ha stabilito di anticipare la chiusura della caccia alla lepre. Tale attività non potrà essere più effettuata, negli ATC PC 1; 2; 3; 5; 6; 7; 8; 9; 10 e 11, dopo il 22 novembre.

La decisione è stata presa a seguito della valutazione dell’andamento dei prelievi dedotti dalla riconsegna dei tagliandi riepilogativi previsti dal Calendario venatorio.

In particolare, spiega una nota, si è osservato come, nella maggior parte degli ATC, non si sia raggiunta la soglia minima del 30% del carniere programmato, documentando una presenza della specie al di sotto delle stime.

Questa valutazione, unitamente ai risultati incoraggianti, ma non risolutivi, dei monitoraggi effettuati nelle Zone di Ripopolamento e Cattura (Istituti deputati a riequilibrare i livelli delle popolazioni cacciate) ha indotto la Provincia, con il supporto della Commissione Consultiva faunistico venatoria, a ridurre ulteriormente la pressione venatoria per salvaguardare i nuclei di animali residui. Resterà comunque possibile addestrare i segugi fino al 29 novembre.

“Sottolineiamo il senso di responsabilità del mondo venatorio – afferma Consigliere delegato alla Caccia, Massimo Castelli – che ha saputo fare proprie e rispettare le regole che si erano condivise nella scorsa primavera, nel progetto per la tutela delle popolazioni di lepre. Dal canto nostro continueremo a mettere in campo tutte le risorse di cui disponiamo per accelerare quanto prima il recupero di una specie così importante non solo per i cacciatori piacentini, ma per gli agroecosistemi in cui la gran parte di noi vive e lavora”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.