Quantcast

Coni, incontro sulla certificazione medico sportiva

Per far luce ed approfondire le novità contenute nella “Legge Balduzzi” riguardanti il mondo sportivo, CONI, Ordine Provinciale dei Medici, Associazione Pediatri e Azienda USL di Piacenza hanno organizzato un incontro informativo che si svolgerà mercoledì 2 dicembre alle ore 18.30 all’Auditorio del CONI 

Più informazioni su

Incontro al CONI su “La certificazione medico-sportiva”

Piacenza, 28 novembre 2015 – Per far luce ed approfondire le novità contenute nella “Legge Balduzzi” riguardanti il mondo sportivo, CONI, Ordine Provinciale dei Medici, Associazione Pediatri e Azienda USL di Piacenza hanno organizzato un incontro informativo che si svolgerà mercoledì 2 dicembre alle ore 18.30 all’Auditorio del CONI (in Via Calciati, 14).

L’incontro – intitolato “La certificazione medico-sportiva. Le novità della Legge Balduzzi per lo sport e per la scuola” – vedrà al tavolo dei relatori il Presidente provinciale dell’Ordine dei Medici, dott. Augusto Pagani, il Presidente provinciale dell’Associazione Pediatri, dott. Roberto Sacchetti, il Delegato Provinciale CONI, Robert Gionelli, e il Responsabile del Servizio di Medicina dello sport dell’Azienda USL di Piacenza, dott. Giorgio Chiaranda. “Abbiamo voluto promuovere un momento di approfondimento e di informazione – sottolineano gli organizzatori – per cercare di chiarire principalmente le novità normative riguardanti le visite medico-sportive che sono state parzialmente toccate dalla recente Legge Balduzzi.

La normativa ha ingenerato errori interpretativi sia nel mondo sportivo, sia in ambito scolastico, e abbiamo avuto notizia di visite richieste anche per attività sportive che per cui la legge non prevede accertamenti di carattere medico. Grazie a questo incontro potremo fare anche il punto della situazione sull’installazione e il corretto utilizzo dei defibrillatori negli impianti sportivi della nostra provincia, un obbligo che, come noto, è stato introdotto proprio dalla Legge Balduzzi. L’incontro sarà aperto al pubblico, ma abbiamo pensato, come destinatari prioritari, ai dirigenti e ai tecnici sportivi, ai proprietari e gestori di palestre e agli insegnanti di Educazione fisica delle nostre scuole”. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.