Diritto allo studio, contributi alle scuole piacentine per i ragazzi in difficoltà

9mila euro per sostenere il diritto allo studio dei bambini in condizioni di svantaggio socio-economico. E’ quanto prevede il protocollo di intesa sottoscritto da Auser e gli istituti comprensivi di Rivergaro, Lugagnano e il 7° Circolo di Piacenza

Più informazioni su

9mila euro per sostenere il diritto allo studio dei bambini in condizioni di svantaggio socio-economico. E’ quanto prevede il protocollo di intesa sottoscritto da Auser insieme agli istituti comprensivi di Rivergaro, Lugagnano e al 7° Circolo di Piacenza.

L’accordo prevede una collaborazione per definire azioni di sostegno ai percorsi scolastici degli studenti a rischio povertà con la fornitura di materiale didattico, oltre contributi per la partecipazione a manifestazioni culturali, attività laboratoriali e attività promosse dalle istituzioni scolastiche in orario extrascolastico, come corsi di lingua o attività sportive o musicali.

Nell’ultimo rapporto di “Save the children” vengono presentati dati preoccupanti sulla povertà di bambini e bambine: in Emilia-Romagna, una delle regioni più avanzate del Paese, ben 65.000 bambini e adolescenti vivono in condizioni di povertà, in fase di peggioramento (+4 % nel 2013 rispetto all’anno precedente).

Dai dati del citato rapporto, il 56.3% delle famiglie ha ridotto la spesa alimentare; il 33% dei ragazzi dai 6 a 17 anni non ha letto un libro negli ultimi 12 mesi; il 51,6% non ha visitato una mostra o un museo; il 61,3% non è andato a teatro; il 24,3% non è andato al cinema e il 35% non ha fatto un viaggio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.