Quantcast

Morte di Daniela Puddu, chiesti 22 anni di carcere per Rizzotto foto

Il pubblico ministero Roberto Fontana ha chiesto 22 anni di carcere per il 37enne di origini siciliane accusato dell'omicidio doloso di Daniela Puddu, precipitata dalla finestra della sua abitazione in via Illica a Fiorenzuola. 

Ventidue anni di carcere senza la concessione delle attenuanti generiche: questa la richiesta di pena formulata oggi, lunedì 30 novembre, dal pubblico ministero Roberto Fontana in corte d’Assise a Piacenza per il 37enne di origini siciliane Dario Rizzotto, accusato dell’omiciio doloso di Daniela Puddu, trovata senza vita il 14 giugno 2014 in via Illica a Fiorenzuola, dopo una caduta risultatale fatale dalla finestra di casa.

Secondo la tesi dell’accusa, fu Rizzotto a spingere la donna, nonchè compagna, dalla finestra, in un impeto furioso innescato dalla gelosia. I legali difensori di Rizzotto, Andrea Bazzani e Francesca Cotani, hanno invece chiesto l’assoluzione del loro assitito, giustificandola con l’assenza di prove a suo carico. La sentenza è attesa nella prossima udienza, fissata per domani mattina. 

I FATTI – Il corpo senza vita di Daniela Puddu è stato trovato senza vita la notte del 14 giugno 2014, in via Illica a Fiorenzuola. La 37enne è morta in seguito ad una terribile caduta dalla finestra del suo appartamento, al terzo piano della palazzina, che non le ha lasciato scampo.

L’attenzione dei carabinieri, intervenuti per svolgere gli accertamenti del caso e far luce sulla dinamica dei fatti, si è subito concentratasu Dario Rizzotto, 37enne di origini siciliane con il quale la vittima aveva una relazione e che sin da subito aveva sostenuto che si fosse trattato di un suicidio. Diversa l’ipotesi della procura di Piacenza, sulla base delle testimonianze e degli elementi raccolti durante le indagini, che hanno portato all’arresto di Rizzotto, con l’accusa di omicidio doloso. 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.