Parigi, l’associazione italo-marocchina: “Nessuna religione incita al terrorismo”

"Ferma condanna degli attacchi terroristici a Parigi arriva dall'Associazione culturale italo-marocchina di Piacenza, attraverso una nota firmata dal presidente Said Ben Cheikh. “Il terrorista - scrive - non ha mai avuto una religione, perchè nessuna religione incita al terrorismo"

Più informazioni su

Ferma condanna degli attacchi terroristici a Parigi arriva dall’Associazione culturale italo-marocchina di Piacenza, attraverso una nota firmata dal presidente Said Ben Cheikh. “Il terrorista – scrive – non ha mai avuto una religione, perchè nessuna religione incita al terrorismo. Per questo motivo bisogna fare di tutto e di più per sconfiggere i criminali che contribuiscono a seminare il terrore fra le persone”.

Giovani Musulmani di Piacenza: “Preghiera per i morti di Parigi”

Terrore a Parigi: “Mobilitiamoci tutti contro la violenza”

L’INTERVENTO – L’attentato terroristico di sabato 13 novembre che ha preso di mira la città di  Parigi  in Francia è un altro vile attacco alla popolazione civile da parte di gruppi di fanatici.

Uccidere le persone per far passare un messaggio è drammatico, disumano, ed esprime la cattiveria e l’odio a cui sono arrivate queste persone. Persone che seminano il terrorismo direttamente e indirettamente, persone che per una cosa o un altra hanno reso il mondo un fiume di sangue pieno di orfani e rifugiati, persone che hanno dichiarato guerra a chi non la pensa come loro. Il terrorista non ha mai avuto una religione, perchè nessuna religione incita al terrorismo. Per questo motivo bisogna fare di tutto e di più per sconfiggere i criminali che contribuiscono a seminare il terrore fra le persone.

L’Associazione Italo-Marocchina in Piacenza e Provincia condanna l’attacco come una grave violazione. E’ scritto nel Sacro Corano  che “chiunque uccida un uomo, sarà come se avesse ucciso l’umanità intera. E chi ne abbia salvato uno, sarà come se avesse salvato tutta l’umanità” (Sura V; vers. 32).  

Noi come musulmani in Italia ripudiamo la violenza di ogni tipo e ci sentiamo privilegiati a vivere in un clima di pace e di sicurezza grazie all’esistenza in Italia di uno Stato di Diritto che garantisce i diritti delle minoranze, la libertà di espressione e la libertà di culto. 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.