Quantcast

Borgo Faxhall: non vogliamo più aspettare, serve un presidio fisso dell’area

 In attesa dell’incontro pubblico in cui si metteranno al tavolo pendolari, abitanti e commerciarti dell’area cittadina tra piazzale Marconi, parcheggio libero dei pendolari, giardini Margherita e via La Primogenita, l’amministratore del Consorzio Commerciale Borgo Faxhall Cesare Bertola tira in causa l’Amministrazione comunale. 

«Andare avanti così non si può, servono interventi effettivi. Basta con le promesse». In attesa dell’incontro pubblico in cui si metteranno al tavolo pendolari, abitanti e commerciarti dell’area cittadina tra piazzale Marconi, parcheggio libero dei pendolari, giardini Margherita e via La Primogenita, l’amministratore del Consorzio Commerciale Borgo Faxhall Cesare Bertola tira in causa l’Amministrazione comunale. 

Il rappresentante di oltre ottanta realtà economiche tra aziende e piccole imprese tira le somme di anni di abbandono e chiede che questa situazione venga risolta. «Risolta immediatamente con l’avvio del piano di riqualificazione che dovrebbe ridare vita a un’area che dovrebbe rappresentare la città e così come è, invece, è una pessima vetrina. Il centro commerciale Borgo Faxhall con il suo corpo di agenti privati di vigilanza è l’unico presidio di quest’area, in cui manca una presenza di sorveglianza fissa in grado di tenere sotto controllo la situazione».

«Solo pochi giorni fa, il nostro personale, ha affiancato le forze dell’ordine che hanno sedato un confronto tra cittadini extracomunitari riportando la situazione alla normalità. Siamo lieti di fornire questo servizio ai nostri clienti e ai cittadini, ma è indispensabile che gli organi competenti facciamo la loro parte. Fino a che non verranno avviati i lavori di riqualificazione dell’area, che speriamo partano al più presto, il presidio su piazzale Marconi dovrà essere presente 24 ore su 24. Solo in questo modo questa zona della città potrà essere riconsegnata ai cittadini. Credo che sia un’operazione doverosa da parte dell’Amministrazione comunale poiché sono tanti i cittadini che chiedono più sicurezza e tante sono le realtà commerciali che hanno deciso di investire su questa area portando benefici all’intera città. Non vogliamo più aspettare».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.