Quantcast

Le Rubriche di PiacenzaSera - Cooperazione

Coop San Martino, raccolti 8 mila euro per aiutare gli alluvionati

La cooperativa San Martino ha presentato i risultati della campagna di raccolta fondi, grazie alla generosità dei soci lavoratori che hanno destinato un'ora del loro lavoro per aiutare concretamente le popolazioni alluvionate di Piacenza.

Più informazioni su

La cooperativa San Martino ha presentato i risultati della campagna di raccolta fondi, grazie alla generosità dei soci lavoratori che hanno destinato un’ora del loro lavoro per aiutare concretamente le popolazioni alluvionate di Piacenza. In tutto 8mila euro, di cui la metà raccolta grazie ai contributi dei lavoratori, cifra raddoppiata dalla stessa San Martino, destinati a confluire nel fondo di solidarietà della Provincia di Piacenza. L’iniziatia è stata presentata dal presidente della coop, Mario Spezia, e da Francesco Milza, presidente Aci regionale. 

Ma le iniziative di solidarietà non si fermano qui: sta infatti per partire un bando riservato ai figli dei dipendenti della cooperativa intenzionati a proseguire gli studi all’università, dopo le scuole superiori. La coop si farà carico delle tasse universitarie dei due studenti ritenuti più meritevoli. 

Grazie invece alla sinergia tra San Martino e Anpas sta per partire un progetto che farà nascere in Senegal, nella città di Thenaba, una pubblica assistenza locale. A fare da tramite Massamba Mbengue, dipendente San Martino in forze ai magazzini Ikea, e Paolo Rebecchi di Anpas. Al momento saranno messi a disposizione 5 mila euro, per la realizzazione di un presidio sanitario sia per le emergenze che per l’attività ambulatoriale, e 11 operatori locali (di cui 6 donne) sono già stati formati per poter essere operativi il prima possibile. 

BANDO DI CONCORSO PER BORSE DI STUDIO A.S.2015/2016

COOPERATIVA SAN MARTINO S.C.R.L.
Via Don Carrozza 30/A – Piacenza

REGOLAMENTO

Art.1
La Cooperativa San Martino S.C.R.L. istituisce per l’anno scolastico 2015/2016 due borse di studio annuali di 2500 Euro ciascuna, a favore degli studenti che abbiano conseguito il diploma di maturità entro l’1 agosto 2016 con votazione pari o superiore a novantacinque centesimi e appartenenti a famiglie di lavoratori della Cooperativa San Martino la cui situazione reddituale (ISEE) relativa all’anno 2015 sia compresa fra € 0,00 ed € 30.000. Il nucleo familiare e le condizioni economiche di esso sono determinate e devono essere certificate sulla base dell’indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE) di cui al D. Leg. 31 marzo 1998 n. 109 e successive modificazioni. Le borse di studio devono essere considerate quale contributo di incoraggiamento agli studi accademici.
Art. 2
Le borse di studio saranno assegnate ai concorrenti frequentanti le scuole e gli istituti secondari di secondo grado della provincia di Piacenza che abbiano ottenuto il diploma di maturità al termine dell’anno scolastico 2015/2016 ossia entro l’1 agosto 2016 con una votazione pari o superiore a novantacinque centesimi. Nel caso i ragazzi meritevoli risultassero in numero maggiore di due, le borse di studio verranno assegnate innanzitutto agli studenti che appartengono alle famiglie con la situazione reddituale ISEE più bassa. Le borse saranno equivalenti alla tassa annuale universitaria fino a un tetto massimo di 2500 euro.
Art. 3
Le domande di partecipazione al concorso, redatte in carta libera, dovranno essere inviate a mezzo lettera raccomandata con la documentazione prevista dal successivo art. 4 alla Cooperativa San Martino S.C.R.L., Via Don Carrozza 30/A – 29121 Piacenza, entro il termine improrogabile del 20 agosto. Le domande spedite alla Cooperativa oltre tale data non potranno in alcun modo essere accolte.
Art. 4
Alla predetta domanda dovranno essere allegati, a pena di esclusione dal concorso, i seguenti documenti:
a)    Certificato di studio rilasciato dalla competente autorità scolastica dal quale risulti la votazione di cento centesimi dell’esame di maturità;
b)    Modello ISEE relativo all’anno 2015 (redatto secondo le nuove modalità);
c)    Fotocopia del documento di identità e del codice fiscale dello studente;
Art. 5
L’assegnazione delle borse di studio viene fatta da una commissione di aggiudicazione che deciderà entro il 10 settembre e il suo giudizio è insindacabile. È prevista una cerimonia ufficiale di consegna che si terrà entro il 30 settembre. 
Art. 6
Le borse di studio saranno corrisposte ai vincitori in un’unica soluzione mediante il pagamento della tassa di iscrizione al primo anno di studi universitari entro un tetto massimo di 2500 euro.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di PiacenzaSera, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.